Agrio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia greca, Agrio era il nome di diversi personaggi dei miti.

Fra essi si ricordano:

  • Agrio il gigante;
  • Agrio il centauro;
  • Agrio l'Etolo;
  • Agrio il figlio di Circe.

Il mito[modifica | modifica wikitesto]

Agrio il centauro[modifica | modifica wikitesto]

Durante la quarta fatica del prode Eracle, l'eroe fu ospite del Centauro Folo, figlio di Sileno. Egli non voleva aprire l'otre di vino in quanto sacro ma il semidio lo convinse a farlo. L'odore era talmente forte da far accorrere altri Centauri, fra cui Agrio che fu cacciato da Eracle con un lancio continuato di carboni infuocati.

Agrio il gigante[modifica | modifica wikitesto]

Durante la guerra fra i giganti e il monte Olimpo, quando cercarono di prendere il potere a dispetto delle varie divinità, Agrio il gigante fu affrontato dalle Moire e con i loro proiettili infuocati riuscirono ad abbatterlo, in seguito, insieme agli altri, precipitò nel Tartaro.

Agrio l'Etolo[modifica | modifica wikitesto]

Agrio l'Etolo ebbe un figlio, Tersite, partecipante alla guerra di Troia, il più vile fra tutti i greci.

Agrio il figlio di Circe[modifica | modifica wikitesto]

Durante il viaggio di Odisseo, incontrò Circe la maga, lei aveva imprigionato tutti i suoi compagni ed alcuni li aveva trasformati in bestie. Circe volle giacere con Odisseo preparandogli una cena squisita ma egli decisamente rifiutò, chiedendo in cambio di salvare tutto l'equipaggio, lei acconsentì e rimase incinta di tre pargoli. I loro nomi erano Agrio, Latino e Telegono

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca