Agremiação Sportiva Arapiraquense

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agremiação Sportiva Arapiraquense
Calcio Football pictogram.svg
Alvinegro
Asa Gigante
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Nero
Dati societari
Città Arapiraca
Paese Brasile Brasile
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Brazil.svg CBF
Campionato Campeonato Brasileiro Série B
Fondazione 1952
Presidente Brasile José dos Santos
Allenatore Brasile Heriberto da Cunha
Stadio Municipal Coaracy da Mata Fonseca
(10.000 posti)
Sito web www.asa-arapiraca.com.br/index.htm
Palmarès
Titoli nazionali 6 Campionato Alagoano
Si invita a seguire il modello di voce

L'Agremiação Sportiva Arapiraquense, comunemente nota con l'acronimo ASA è una società calcistica brasiliana di Arapiraca, nello Stato di Alagoas.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club fu fondato il 25 settembre 1952 con il nome di Associação Sportiva Arapiraquense da parte di alcuni imprenditori e delle autorità cittadine, dopo che precedente club della città, chiamato Ferroviário de Arapiraca, era fallito. Antônio Pereira Rocha fu il primo presidente del club[1]. Nel 1953, l'ASA partecipò alla sua prima competizione professionale, il Campionato Alagoano, vincendolo a causa del ritiro della squadra avversaria poco prima della finale[1]. Il 4 settembre 1977, il club fu rinominato e assunse il suo nome attuale Agremiação Sportiva Arapiraquense[2]. Nel 1979, l'ASA disputò il Campeonato Brasileiro Série A, terminandolo al quarantesimo posto[3] e venendo soprannominato il Fantasma di Alagoas (in portoghese: Fantasma das Alagoas)[1]. Nel 1982 fu adottato il colore verde, tuttavia, la scelta di tale colore fu rapidamente scartata[1]. L'ASA ha vinto il campionato statale nel 2000, 2001, 2003 e nel 2005[4]. Nel 2000, l'ASA prese parte anche alla Copa João Havelange, venendo eliminato nella prima fase[5] Nel 2001, il club disputò la Coppa del Brasile per la prima volta, venendo eliminato dal Vitória al primo turno[6]. Anche nel 2002 l'ASA partecipò alla Coppa del Brasile e nel primo turno riuscì sorprendentemente a battere il ben più quotato Palmeiras, venendo poi eliminato dal Confiança nel secondo turno[7]. Nel 2009 l'ASA ha terminato al secondo posto il Campeonato Brasileiro Série C, perdendo in finale contro l'América Mineiro[8].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

L'ASA disputa le sue partite casalinghe presso lo stadio comunale Coaracy da Mata Fonseca, che ha una capienza massima di 10.000 persone[9]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Tuti
2 Brasile D Flávio
3 Brasile C Paulão
4 Brasile D Márcio
5 Brasile C Jota
6 Brasile D Renatinho
7 Brasile C Júnior
8 Brasile C Foiani
9 Brasile A Nena
10 Brasile C Didira
11 Brasile C Fábio
12 Brasile P Jorge Miguel
N. Ruolo Giocatore
13 Brasile C Ricardinho
14 Brasile C Edson
15 Brasile D Silvio
16 Brasile D Henrique
17 Brasile D Júlio Tatú
18 Brasile C Cal
19 Brasile C Ivo
20 Brasile C Rodriguinho
21 Brasile C Kiko
22 Brasile A Serginho Baiano
24 Brasile A Tiago
25 Brasile A Danilo Bahia

Inno[modifica | modifica wikitesto]

L'inno ufficiale del club è stato composto da Pedro de França rais da Jovelino José de Lima[10]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori del club sono il bianco e il nero[2], che sono gli stessi colori del defunto Ferroviário de Arapiraca.

Soprannome[modifica | modifica wikitesto]

Grazie ai suoi colori, l'ASA è soprannominato Alvinegro, che significa bianco e nero[11].

Mascotte[modifica | modifica wikitesto]

La mascotte del club è il personaggio Disney Macchia Nera, conosciuto in Brasile come Mancha Negra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Storia del club sul sito ufficiale
  2. ^ a b Arquivo de Clubes
  3. ^ 1979 Campeonato Brasileiro at RSSSF
  4. ^ Campeonato Alagoano at RSSSF
  5. ^ 2000 Copa João Havelange at RSSSF
  6. ^ 2001 Copa do Brasil at RSSSF
  7. ^ 2002 Copa do Brasil at RSSSF
  8. ^ América-MG vence o ASA e conquista o título da Série C, UOL Esporte, 19 settembre 2009. URL consultato il 19 settembre 2009.
  9. ^ Templos do Futebol
  10. ^ simboli del club sul sito ufficiale
  11. ^ O que é ser Alvinegro? - ASA's official website

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]