Agostino Spinola (cardinale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agostino Spinola
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinalbishop.svg
Nato 1482 circa, Savona
Creato cardinale 3 maggio 1527 da papa Clemente VII
Deceduto 18 ottobre 1537, Roma

Agostino Spinola (Savona, 1482 circa – Roma, 18 ottobre 1537) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Figlio di Giovanni Spinola e di Petruccia Riario, era pronipote di papa Sisto IV, nipote del cardinale Pietro Riario e cugino del cardinale Raffaele Riario.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato segretario di papa Giulio II, fu nominato vescovo di Perugia il 19 dicembre 1509. Partecipò ad alcune sessioni del Concilio Lateranense V (1512-1517) e accompagnò papa Leone X nel suo viaggio verso Bologna per concludere le trattative con i Francesi dopo la battaglia di Marignano. Fu abate commendatario di San Pastore di Contigliano dal 1518 alla sua morte.

Fu creato cardinale presbitero nel concistoro del 3 maggio 1527 col titolo di San Ciriaco alle Terme Diocleziane (poi cambiato con la diaconia di Sant'Apollinare nel 1534). Fu camerlengo di Santa Romana Chiesa dal 1528 alla sua morte. Nel 1529 rinunciò alla sede vescovile di Perugia in favore del fratello Carlo Spinola.

Dal 1º gennaio 1532 all'8 gennaio 1533 fu camerlengo del Sacro Collegio.

Morì a Roma, la salma fu trasferita a Savona e tumulata nella tomba di famiglia nella chiesa del convento di San Domenico, demolita nel 1544; il bassorilievo marmoreo della tomba si trova ora nel Palazzo Pozzobonello-Del Carretto.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Camerlengo di Santa Romana Chiesa Successore COA Cardinal Camerlingue template.svg
Francesco Armellini Pantalassi de' Medici 1528 - 1537 Guido Ascanio Sforza di Santa Fiora