Agfa-Gevaert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agfa-Gevaert N.V.
Logo
Stato Belgio Belgio
Tipo Public company
Borse valori
ISIN BE0003755692
Fondazione 1867 Agfa (Germania)
1894 Gevaert (Belgio)
1964 (Agfa-Gevaert)
Fondata da Agfa: Paul Mendelssohn Bartholdy e Carl Alexander von Martius.
Gevaert: Lieven Gevaert.
Sede principale Mortsel, Belgio
Sito web www.agfa.com

Agfa-Gevaert N.V. è una multinazionale nata dalla fusione tra l'azienda tedesca Agfa AG e l'azienda belga Gevaert Photo-Producten N.V., che progetta, realizza e distribuisce prodotti analogici e digitali e sistemi per la produzione, elaborazione e riproduzione di immagini. La sede principale è a Mortsel, in Belgio.

La storia[modifica | modifica sorgente]

Impianto dell'Agfa a Mortsel (Belgio)

L'Agfa viene fondata nel 1867 a Rummelsburg, presso Berlino, da Paul Mendelssohn Bartholdy - figlio del compositore Felix Mendelssohn - e da Carl Alexander von Martius. Nel 1873 prende il nome di Aktien-Gesellschaft für Anilin-Fabrikation, il cui acronimo è AGFA[1]. L'azienda produce inizialmente prodotti chimici per il trattamento delle pellicole fotografiche. Nel 1880 entra a far parte della società Franz Oppenhaim, che nel 1909 avrebbe creato a Wolfen la "Agfa Film Company". Nel 1925 l'Agfa inizia a produrre macchine fotografiche per la Bayer, l'anno successivo esce la prima fotocamera con il suo marchio, l'Agfa Standard. La produzione di apparecchi fotografici prosegue fino al 1983.

La Gevaert nasce nel 1890 ad Anversa, in Belgio, dove Lieven Gevaert produce carta per fotografie. Quattro anni dopo, con l'aiuto finanziario di Armand Seghers, Gevaert fonda la "L.Gevaert & Cie"[2].

Nel 1925, in relazione al rafforzamento dell'industria chimica tedesca, l'Agfa entra a far parte di IG Farben (abbreviazione di Interessen-Gemeinschaft Farbenindustrie AG), che fu un gruppo di aziende tedesche legato in seguito ai crimini di guerra nazisti e all'Olocausto.

Un rullino fotografico prodotto dall'Agfa

Il 1º luglio 1964 Agfa e Gevaert si uniscono. Nascono due nuove società: la "Agfa-Gevaert AG", con sede Leverkusen in Germania, e la "Gevaert-Agfa N.V.", con sede a Mortsel in Belgio[3].

Oggi Agfa si occupa di tecnologie legate all'imaging con tre settori principali: "Agfa Graphics", "Agfa HealthCare", e "Agfa Materials". Ha organizzazioni di vendita in 40 paesi, rappresentanze in altri 120 e 13.565 dipendenti nel mondo. Agfa ha impianti di produzione in dieci paesi, tra cui Belgio, Germania, Inghilterra, Francia, Italia, Stati Uniti e Cina[4].

L'Agfa Italia nasce nel 1925 come "Agfa S.p.A.". Nel 1965, dopo la fusione tra Agfa e Gevaert, assume l'attuale denominazione "Agfa-Gevaert S.p.A"[5].

Attualmente i prodotti foto e video (fotocamere e videocamere digitali, pellicole, televisori LCD e altro) vengono realizzati dalla "AgfaPhoto Holding GmbH" di Leverkusen (Germania)[6].

Prodotti fotografici e cinematografici Agfa[modifica | modifica sorgente]

Fotocamere[modifica | modifica sorgente]

Agfa Box 600 "Synchro-Box" (1930-1958)
Agfa-Ansco Plenax PB20 Major (USA-1934)
Agfa Optima (1959)
Agfamatic Pocket 4000 (1974)
Fotocamera digitale Agfa ePhoto CL 18 (2000)
Proiettore per diapositive Agfa Opticus 100 (1956)
Cineprese Agfa Movex 8mm (1937-1956)
  • Standard (1926)
  • Billy (1927)
  • Isolar (1929)
  • Karat (1937)
  • Box (1930)
  • Clipper
  • Isola (1955)
  • Isola I (1957-1963)
  • Isola II (1956-1959)
  • Isolette (1937)
  • Solinette (1952)
  • Record (1952)
  • Clack (1954)
  • Click
  • Silette (1954)
  • Optima (1959)
  • Isoly (1960)
  • Selecta (1962)
  • Rapid
  • Parat (1963)
  • Sensor
  • Agfamatic (1970)
  • Selectronic (reflex - 1980)
  • Compact

Proiettori per diapositive[modifica | modifica sorgente]

  • Opticus 100
  • Agfacolor 50 automatic
  • Diamator H
  • Diamator m
  • Diamator 1500 autofocus
  • Diamator 1500 reflecta CS System

Pellicole fotografiche[modifica | modifica sorgente]

Pellicole in bianco e nero:

  • Agfa PD16
  • Agfapan AP 100
  • Agfapan AP 400
  • Agfapan APX 25
  • Agfapan APX 100
  • Agfapan APX 400
  • Isopan ISS Super Special
  • Isopan F - Per ritratti
  • Isopan F
  • Isopan Ultra
  • Isopan Super Special
  • Isopan Grana sottile
  • Isopan Record
  • Agfa Vario-XL
  • Dia-Direct (pellicola invertibile)
  • Scala (pellicola invertibile)
  • AGFACONTOUR Pellicola professionale

Pellicole invertibili a colori:

  • Agfacolor Neue
  • Agfa CT18
  • Agfachrome 50 S / 50 L
  • RSX serie
  • Precisa

Pellicole negative a colori:

  • Agfacolor Negativa
  • Agfacolor CN17
  • Agfa CNS
  • Agfacolor Pocket Special
  • Agfa Optima
  • Agfa Ritratto
  • Agfa Ultra

Carte fotografiche[modifica | modifica sorgente]

  • Brovira
  • Portiga Rapid
  • Lupex

Cineprese 8 mm e Super 8 mm[modifica | modifica sorgente]

  • Movex (Modelli: 8-88-Reflex-S Automatic-SV Automatic)
  • Movexoom (Modelli: S-S 1-S 2-2000-3000-4000-6 mos electronic-10 mos electronic)
  • Microflex (Modelli: Sensor-100/200/300 Sensor)
  • Agfa Family (Film Super 8 + foto - Cinepresa e proiettore)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Tra i prodotti chimici preparati dall'Agfa per il trattamento delle pellicole, il più famoso è stato il Rodinal, commercializzato per 115 anni, dal 1892 al 1997[7]. In realtà AGFA produce ancora il Rodinal (con una formulazione identica a quella storica) sotto il nome commerciale di R09.

Negli anni 80 è stato sponsor dell'Udinese Calcio.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Agfa | Storia della fotografia - itinerario tra fatti, personaggi, attrezzature e curiosità
  2. ^ Agfa
  3. ^ http://www.agfa.com/en/co/about_us/history/index.jsp
  4. ^ http://www.agfa.com/en/co/about_us/our_company/index.jsp
  5. ^ http://www.agfa.com/italy/about/index.jsp
  6. ^ | Home
  7. ^ Agfa | Storia della fotografia - itinerario tra fatti, personaggi, attrezzature e curiosità

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]