Agenzia spaziale brasiliana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AEB
Agenzia Spaziale Brasiliana
Agência Espacial Brasileira (logo).png
Fondata: 10 febbraio 1994
(Il Programma spaziale brasiliano fu iniziato nel 1961)
Controllata dal: Ministero della Scienza e Tecnologia del Brasile
Amministratore: Carlos Garden
Centro operativo: cosmodromo di Alcântara
Bilancio: R$ 299 milioni (2015)[1]
Sito: www.aeb.gov.br
Brazil

L'Agenzia spaziale brasiliana (AEB) (in portoghese Agência Espacial Brasileira) è un'autarchia del governo brasiliano di natura civile, che è vincolata al Ministero della Scienza e Tecnologia del Brasile.

Creata il 10 febbraio 1994, per la legge brasiliana nº 8.854, mira a promuovere lo sviluppo delle attività spaziali brasiliane in un modo decentralizzato.

Per guidare queste azioni e impostare linee guida, l'AEB attua nel coordinamento centrale del Sistema nazionale di sviluppo delle attività spaziali (in portoghese Sistema Nacional de Desenvolvimento das Atividades Espaciais) e ha la responsabilità di formulare la Politica nazionale di sviluppo delle attività spaziali (in portoghese Política Nacional de Desenvolvimento das Atividades Espaciais) e di formulare e attuare il Programma nazionale di attività spaziali (in portoghese Programa Nacional de Atividades Espaciais), le cui attività sono svolte da altre istituzioni governative che compongono il sistema.

Attualmente l'AEB è sotto il controllo civile, in precedenza era sotto il controllo militare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ministry of Planning and Budget. [www.planejamento.gov.br/secretarias/upload/Arquivos/sof/PLOA2015/Volume_IV_TomoI_PLOA_2015.pdf 2015 Federal Budget: Brazilian Space Agency (Agência Espacial Brasileira).] (pp. 85-87).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]