Agenzia europea dell'ambiente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agenzia europea dell'ambiente
Abbreviazione EEA
Tipo Agenzia dell'Unione europea
Fondazione 1990 (firma)
1994 (istituzione)
Scopo rete di monitoraggio ambientale
Sede centrale Danimarca Copenaghen
Direttore Jacqueline McGlade
Impiegati 150 (ottobre 2006)
Sito web

L'Agenzia europea dell'ambiente (EEA) è un organismo della UE che si dedica alla fondazione di una rete di monitoraggio per monitorare le condizioni ambientali europee. È governata da un tavolo di amministrazione composto dai rappresentanti dei governi degli stati membri, un rappresentante della Commissione europea e due scienziati designati dal Parlamento europeo; inoltre è assistito da un comitato di scienziati.

È stata istituita dalla direttiva 1210/1990 della CEE ed emendata dalla direttiva CEE 933/1999; divenne operativa nel 1994. La sua sede è a Copenaghen.

Gli stati membri dell'Unione europea sono automaticamente membri dell'agenzia; comunque il consiglio di controllo ha stabilito anche che altri stati possono diventare membri attraverso accordi stretti tra loro e la Comunità Europea.

Nel febbraio del 2007 aveva 32 membri:

Nell'ottobre del 2006 il personale dell'agenzia era formato da circa 150 persone.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Unione europea Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Unione europea