Agente Porpora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Agente Porpora (inglese: Agent Purple) è il nome in codice di un erbicida usato come defoliante dall'esercito statunitense durante la guerra del Vietnam. Il nome deriva dalla striscia porpora dipinte sulle canne per identificare il contenuto. Parte del programma militare di irrorazione detto Guerra erbicida, l'Agente Porpora è stato uno dei cosiddetti "erbicidi arcobaleno", che includeva il più temibile Agente Arancio.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

L'Agente Porpora è chimicamente simile al più noto Agente Arancio ed è composto da una miscela di erbicidi 2,4-D e 2,4,5-T. Solo dopo diversi anni dall'inizio del conflitto, si è scoperto che gli agenti Arancio e Porpora erano stati contaminati dal 2,3,7,8-tetraclorodibenzo-p-diossina (TCDD), la diossina che è una sostanza tossica e persistente, come un effetto collaterale del processo di produzione del 2,4,5-T[1]. L'Agente Porpora ha fama di avere il triplo dei livelli diossina dell'Agente Arancio, 45 parti per milione rispetto alle 13 parti per milione presenti nell'Agente Arancio.

Durante la Guerra del Vietnam l'Agente Porpora è stato utilizzato solo nelle prime fasi del programma di irrorazione, tra il 1962 e il 1964, per questo sono state spruzzate sul totale solo piccole quantità.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Agente Arancio colpisce ancora, Peace Reporter, 25/06/2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stellman J M; Stellman S D; Christian R; Weber T; Tomasallo C. The extent and patterns of usage of Agent Orange and other herbicides in Vietnam. "Nature" (2003), 422(6933), 681-687. (cit. in A. Zarrelli, Presentazione del Corso di chimica organica degli inquinanti, Dipartimento di Chimica Organica e Biochimica, Università Federico II di Napoli, 2007.)