After the Burial

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
After the Burial
Fotografia di After the Burial
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Progressive metal[1]
Death metal[1]
Alternative metal[1]
Metalcore
Deathcore
Periodo di attività 2004 – in attività
Etichetta Sumerian Records
Album pubblicati 4
Studio 4
Sito web

Gli After the Burial sono un gruppo progressive metal statunitense formatosi nel 2004, proveniente da Twin Cities, Minnesota.[1] La band è attualmente legata alla Sumerian Records, tramite la quale ha pubblicato tre dei quattro album costituenti la loro discografia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo disco del gruppo, intitolato Forging a Future Self è stato autoprodotto e autodistribuito dalla band stessa, pubblicato nel 2006 con la presenza del cantante originale, ossia Nick Wellner. Gli stessi si sono in seguito segnati alla Sumerian Records dove Wellner abbandonò il progetto e il secondo cantante del gruppo, Grand Luoma entrò ufficicialmente a far parte del gruppo per la realizzazione del secondo disco Rareform, uscito nel 2008. Dal 2009, anche Luoma se ne andò e la terza e attuale voce della band, Anthony Notarmaso ne entro a far parte non molto tempo dopo. La Sumerian pubblicò così in seguito una versione rimasterizzata di Rareform che la band riregistrò con le parti di batteria live e la voce di Notarmaso.[2] Il loro terzo disco, In Dreams è stato registrato e pubblicato nel medesimo anno presso la Sumerian Records.[3]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Dan Carle - batteria
  • Lerichard "Lee" Foral - basso
  • Trent Hafdahl - chitarra, voce
  • Justin Lowe - chitarra
  • Anthony Notarmaso - voce

Ex membri[modifica | modifica wikitesto]

  • Grant Luoma - voce
  • Nick Wellner - voce

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Gregory Heaney, After the Burial in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ Relapse Records
  3. ^ AFTER THE BURIAL: 'In Dreams' Artwork Unveiled

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal