AfterMASH

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AfterMASH
AfterMASH.JPG
Paese Stati Uniti
Anno 1983-1984
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 2
Episodi 29
Durata 25 minuti
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio mono
Crediti
Interpreti e personaggi
Produttore Burt Metcalfe
Prima visione
Prima TV Stati Uniti
Dal 26 settembre 1983
Al 11 dicembre 1984
Rete televisiva CBS
Opere audiovisive correlate
Originaria M*A*S*H
Altre W*A*L*T*E*R

AfterMASH è una serie televisiva statunitense, trasmessa per 2 stagioni (dal 1983 al 1985) dalla rete televisiva CBS. È uno spin-off della serie M*A*S*H.

La prima stagione, 20 episodi, ebbe un buon riscontro di pubblico (al 15º posto nella classifica di audience del 1983[1]) sull'onda dei clamoroso successo della puntata di addio di M*A*S*H (che risulta essere la più vista della storia della televisione americana con 105,9 milioni di telespettatori). Tuttavia, lo spostamento nel palisesto della seconda stagione, e lo scontro contro l'A-Team proposto dalla NBC (su cui era stata impostata la campagna pubblicitaria della CBS) videro un clamoroso crollo degli ascolti (al 90º posto) e la serie fu cancellata dopo 8 episodi trasmessi ed uno mai andato in onda.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La serie è ambientata subito dopo la fine della guerra di Corea e racconta le avventure di tre personaggi della serie originale: il colonnello Potter (interpretato da Harry Morgan), Klinger (interpretato da Jamie Farr) e Padre Mulcahy (interpretato da William Christopher).

Un altro personaggio di M*A*S*H apparve come guest star in due episodi: per il Caporale Walter "Radar" O’Reilly (Gary Burghoff) doveva essere il lancio di una serie a lui dedicata, W*A*L*T*E*R, di cui però fu realizzato solo l'episodio pilota.

Nell'episodio pilota "September of '53/Together Again", della durata di un'ora, il colonnello Potter torna a casa dalla Corea dalla moglie Mildred (Barbara Townsend) ad Hannibal, nel Missouri. Presto trova il pensionamento soffocante, e Mildred gli suggerisce di tornare al lavoro.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Dr. Sherman T. Potter (29 episodi, 1983-1984), interpretato da Harry Morgan.
  • Maxwell 'Max' Q. Klinger (29 episodi, 1983-1984), interpretato da Jamie Farr.
  • Padre Francis Mulcahy (29 episodi, 1983-1984), interpretato da William Christopher.
  • Soon-Lee Klinger (25 episodi, 1983-1984), interpretata da Rosalind Chao.
  • Alma Cox (22 episodi, 1983-1984), interpretato da Brandis Kemp.
  • Mildred Potter (18 episodi, 1983-1984), interpretata da Barbara Townsend.
  • Michael D'Angelo (18 episodi, 1983-1984), interpretato da John Chappell.
  • Bob Scannell (17 episodi, 1983-1984), interpretato da Patrick Cranshaw.
  • Dr. Boyer (14 episodi, 1984), interpretato da David Ackroyd
  • Dr. Gene Pfeiffer (12 episodi, 1983-1984), interpretato da Jay O. Sanders.
  • Wally Wainright (9 episodi, 1984), interpretato da Peter Michael Goetz.
  • Mildred Potter (6 episodi, 1984), interpretata da Anne Pitoniak.
  • Infermiera Coleman (3 episodi, 1983-1984), interpretata da Lois Foraker.
  • Bonnie (2 episodi, 1983), interpretata da Wendy Schaal.
  • Elsie Mae Tanner (2 episodi, 1983-1984), interpretata da Elizabeth Kerr.
  • Ernie Temple (2 episodi, 1983-1984), interpretato da Timothy Stack.
  • Gladys (2 episodi, 1983), interpretata da Anne Haney.
  • Walter Eugene 'Radar' O'Reilly (2 episodi, 1984), interpretato da Gary Burghoff.
  • Paziente (2 episodi, 1984), interpretato da Richard Partlow.
  • Infermiera Parker (2 episodi, 1984), interpretata da Joan Sweeny.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV originale Classifica negli ascolti[2]
Prima stagione 21 1983-1984 15
Seconda stagione 8 1984 90

La prima stagione si apre con l'episodio doppio September of '53/Together Again della durata di un'ora.
La seconda stagione prevedeva altri due episodi: Wet Feet mai andato in onda, All Day All Night, Mary Ann mai prodotto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ TV Ratings in ClassicTVHits.com. URL consultato il 23 marzo 2011.
  2. ^ TV Ratings in ClassicTVHits.com. URL consultato il 23 marzo 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Fabrizio Margaria, Leopoldo Damerini (2004), Dizionario dei telefilm , Garzanti, ISBN 9788811600244, EAN 9788811131472.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione