Africa Cup 2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Africa Cup 2012
2012 Africa Cup
Coupe d'Afrique 2012
Competizione Africa Cup
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 12ª
Organizzatore CAR
Date dal 10 luglio
al 14 luglio 2012
(Divisione 1.A)
Luogo Tunisia Tunisia
Partecipanti 4
Formula Eliminazione diretta
Sede finale Stadio Municipale, Jemmal
Risultati
Vincitore Zimbabwe Zimbabwe
(1º titolo)
Secondo Uganda Uganda
Terzo Kenya Kenya
Promozioni Madagascar Madagascar (in 1.A)
Botswana Botswana (in 1.B)
Retrocessioni Tunisia Tunisia (in 1.B)
Marocco Marocco (in 1.C)
Statistiche
Incontri disputati 4
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2011 2013 Right arrow.svg

L’Africa Cup 2012 (in inglese 2012 Africa Cup, in francese Coupe d'Afrique 2012, in afrikaans Rugby Afrikabeker 2012 ) fu la 12ª edizione della Coppa d'Africa di rugby a 15; strutturata a divisioni di merito e contesa tra 13 squadre nazionali africane, si disputò a luglio 2012 in varie sedi a seconda della divisione.

La prima divisione A, che assegnava il titolo di campione d'Africa, si tenne a Jemmal, in Tunisia, dal 10 al 14 luglio 2012 e fu contesa tra 4 squadre che si affrontarono con il metodo dell'eliminazione diretta; la perdente della finale per il terzo posto sarebbe stata retrocessa in prima divisione B; questa si svolse con lo stesso meccanismo ad Antananarivo in Madagascar dal 4 all'8 luglio 2012 e la sua vincitrice fu promossa in divisione 1.A mentre la quarta classificata retrocedette in divisione 1.C. Infine, la divisione 1.C si tenne a Gaborone, in Botswana, tra cinque squadre con un tipo particolare di girone in cui ogni squadra avrebbe affrontato solo due delle avversarie; la prima classificata guadagnò la promozione in divisione 1.B.

Le due divisioni inferiori del campionato servirono anche come primo turno delle qualificazioni africane alla Coppa del Mondo 2015[1]: infatti la vincente di ciascuna di esse, progredendo nella divisione superiore, continuò a prendere parte ai tornei utili alla qualificazione, che per il 2013 erano la divisione 1.A e 1.B del torneo[1]. Il primo incontro di qualificazione africana fu il 4 luglio 2012, giorno delle semifinali della divisione 1.B ad Antananarivo[2].

Vincitrice del torneo fu lo Zimbabwe[3], al suo primo titolo continentale, mentre invece la Tunisia retrocedette in divisione 1.B[3]; il Madagascar accedette alla divisione superiore[3] mentre il Marocco uscì dalle qualificazioni, essendo stato retrocesso in divisione 1.C; infine il Botswana, con la promozione in divisione 1.B, si assicurò anche la permanenza al secondo turno di qualificazione alla Coppa.


Divisione 1.A[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
10 luglio 2012, Jemmal
  Tunisia Tunisia   14  
  Zimbabwe Zimbabwe   30  
 
14 luglio 2012, Jemmal
      Zimbabwe Zimbabwe   22
    Uganda Uganda   18
Finale 3º posto
10 luglio 2012, Jemmal 14 luglio 2012, Jemmal
  Kenya Kenya   19   Tunisia Tunisia   24
  Uganda Uganda   21     Kenya Kenya   31


Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Jemmal
10 luglio 2012, ore 17 UTC+3
Tunisia Tunisia 14 – 30
referto
Zimbabwe Zimbabwe Stadio Municipale (3 000 spett.)
Arbitro Francia Cyril Lafon

Jemmal
10 luglio 2012, ore 19 UTC+3
Uganda Uganda 21 – 19
referto
Kenya Kenya Stadio Municipale (1 500 spett.)
Arbitro Francia Arnaud Blondel

Finale per il 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Jemmal
14 luglio 2012, ore 17 UTC+3
Tunisia Tunisia 24 – 31
referto
Kenya Kenya Stadio Municipale (1 000 spett.)
Arbitro Francia Arnaud Blondel

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Jemmal
14 luglio 2012, ore 19 UTC+3
Zimbabwe Zimbabwe 22 – 18
referto
Uganda Uganda Stadio Municipale (1 500 spett.)
Arbitro Francia Cyril Lafon

Divisione 1.B[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
4 luglio 2012, Antananarivo
  Madagascar Madagascar   35  
  Marocco Marocco   28  
 
8 luglio 2012, Antananarivo
      Madagascar Madagascar   57
    Namibia Namibia   54
Finale 3º posto
4 luglio 2012, Antananarivo 8 luglio 2012, Antananarivo
  Namibia Namibia   20   Marocco Marocco   25
  Senegal Senegal   18     Senegal Senegal   26


Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Antananarivo
4 luglio 2012, ore 13 UTC+3
Madagascar Madagascar 35 – 28
referto
Marocco Marocco Mahamasina Stadium (35 000 spett.)
Arbitro Sudafrica Lesego Legoete

Antananarivo
4 luglio 2012, ore 15 UTC+3
Namibia Namibia 20 – 18
referto
Senegal Senegal Mahamasina Stadium (35.000 spett.)
Arbitro Sudafrica Mark Lawrence

Finale per il 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Antananarivo
8 luglio 2012, ore 13 UTC+3
Senegal Senegal 26 – 25
referto
Marocco Marocco Mahamasina Stadium (40 000 spett.)
Arbitro Sudafrica Lesego Legoete

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Antananarivo
8 luglio 2012, ore 15 UTC+3
Madagascar Madagascar 57 – 54
(d.t.s.)
referto
Namibia Namibia Mahamasina Stadium (40 000 spett.)
Arbitro Sudafrica Mark Lawrence

Divisione 1.C[modifica | modifica wikitesto]

Gaborone
22 luglio 2012, ore 14 UTC+2
Mauritius Mauritius 26 – 22
referto
Nigeria Nigeria UB Stadium
Arbitro Uganda Denis Anguyo

Gaborone
22 luglio 2012, ore 16 UTC+2
Botswana Botswana 23 – 15
referto
Zambia Zambia UB Stadium
Arbitro Zimbabwe Gabriel Masenda

Gaborone
25 luglio 2012, ore 16 UTC+2
Costa d'Avorio Costa d'Avorio 29 – 17
referto
Nigeria Nigeria UB Stadium
Arbitro Botswana Emmanuel Masinki

Gaborone
28 luglio 2012, ore 14 UTC+2
Costa d'Avorio Costa d'Avorio 24 – 18
referto
Zambia Zambia UB Stadium
Arbitro Botswana Emmanuel Masinki

Gaborone
28 luglio 2012, ore 16 UTC+2
Botswana Botswana 25 – 14
referto
Mauritius Mauritius UB Stadium
Arbitro Kenya Andrew Karani

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. PT
Botswana Botswana 2 2 0 0 48 29 +19 4
Costa d'Avorio Costa d'Avorio 2 2 0 0 53 35 +18 4
Mauritius Mauritius 2 1 0 1 40 47 -7 2
Zambia Zambia 2 0 0 2 33 47 -14 0
Nigeria Nigeria 2 0 0 2 39 55 -16 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Schema delle qualificazioni alla Coppa del Mondo 2015 per la zona Africa in Rugby World Cup, International Rugby Board. URL consultato il 4 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2013).
  2. ^ (EN) RWC 2015 qualifying underway in Africa in Rugby World Cup, International Rugby Board, 4 luglio 2012. URL consultato il 4 novembre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2014).
  3. ^ a b c (EN) Zimbabwe wins Africa rugby championship in My Joy On Line, 16 agosto 2012. URL consultato il 4 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby