AfriNIC

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

AfriNIC (da African Network Information Centre) è il Regional Internet Registry (RIR) per l'Africa, ovvero l'ente preposto all'assegnazione degli indirizzi IP per l'Africa. Come gli altri RIR, opera su mandato dell'autorità internazionale del settore, la Internet Assigned Numbers Authority (IANA). Ha la propria sede centrale a Ebene City (Mauritius).

L'AfriNIC è stata riconosciuta in via provvisoria dall'IANA l'11 ottobre 2004, e in via definitiva nell'aprile dell'anno successivo. In precedenza, gli indirizzi IP per l'Africa erano assegnati da APNIC, ARIN e RIPE NCC.[1]

AfriNIC dispone dei blocchi di indirizzi IPv4 41.0.0.0/8 e 196.0.0.0/8 e dei blocchi IPv6 2c00::/12 e 2001:4200::/23. I suoi ASN sono 5.0 - 5.1023, AS32768 - AS33791 e AS36864 - AS37887.

La quantità di indirizzi IP assegnati dall'AfriNIC è uno dei dati attraverso cui si può comporre una stima della penetrazione di Internet in Africa. Al maggio del 2008 AfriNIC risulta avere assegnato 16 milioni di indirizzi IP, di cui 5 milioni nel 2007. Si stima che nei prossimi tre anni il numero totale di indirizzi IP assegnati possa superare i 30 milioni. Per anticipare l'esaurimento degli indirizzi IPv4, AfriNIC sta già distribuendo anche in Africa indirizzi IPv6.[2]

Paesi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ICP-2: Criteria for Establishment of New Regional Internet Registries, presso il sito ufficiale IANA
  2. ^ Mobile Internet take-up is speeding the take-up of IPv6 in Africa, presso Balancing Act

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia