Affido congiunto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'affido congiunto si verifica quando il figlio, in caso di separazione o divorzio dei coniugi, viene affidato ad entrambi i genitori ai quali è richiesto di cooperare nella gestione dei minori.

Al contrario dell'affido condiviso, che non presuppone cooperazione fra i genitori, l'affido congiunto è strutturato in modo da condividere sia le responsabilità specifiche che la genitorialità.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA VV, Elena Camisasca, Gianluca Cattani, Paola Di Blasio, Roberta Lombardi, Alessandra Mannino, Silvia Mazzoni, Giuseppina Valvo, Virginia Zambrano, "Affido congiunto e condivisione della genitorialità. Un contributo alla discussione in ambito psicogiuridico", Milano, FrancoAngeli, 1ª edizione 2002, ISBN 88-464-4083-8.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto