Af2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AF2
Sport 3by2white.svg Football a 8
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Formula Regular Season, Playoff
Storia
Fondazione 1999
Arena Cup
Trofeo o riconoscimento

L'af2 (abbreviazione di arenafootball2) era il nome di una lega statunitense di football a 8 e più precisamente della minor league della Arena Football League. Partita nel 2000, la sua stagione si svolgeva fra aprile e luglio.

Come la maggior parte delle minor league nei vari sport, l'af2 esisteva per sviluppare giocatori per la serie maggiore. Le squadre erano legate a città ed impianti più piccoli della lega maggiore: l'AFL era giocata in città come Los Angeles, New York City, Filadelfia, Dallas, Tampa, Las Vegas e Chicago, mentre l'af2 in altre come North Little Rock, Green Bay, Huntsville, Manchester, Oklahoma City, Boise, Spokane, Louisville e Tulsa.

Con la cancellazione della stagione 2009 della Arena Football League[1], la Af2 cessò di esistere. Gli ultimi campioni furono gli Spokane Shock che in seguito passarono alla nuova incarnazione della AFL nel 2010.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel giugno 2003 in un'intervista per Sports Illustrated, il commissioner AFL David Baker menzionò brevemente l'af2, dicendo come la lega sarebbe un giorno arrivata a 100 squadre, non raggiungendo mai quella previsione. L'af2 partì con 15 squadre nel 2000, per arrivare a 28 nel 2001, e a 34 nel 2002. Da allora i numeri sono scesi e poi rimasti sostanzialmente in linea, fino alla sua dissoluzione.

La diminuzione fra il 2002 e il 2006 può essere parzialmente attribuita alla rapidissima crescita che ha caratterizzato la lega nelle prime tre stagioni. Molte squadre erano finanziariamente instabili e fallirono. Questo perché le spese erano più alte rispetto ad altre leghe. I costi di franchigia variavano fra i 600.000 e il milione di dollari.

Nel 2007 riprese la crescita della lega, con 9 nuove franchigie: Boise Burn, Cincinnati Jungle Kats, Fort Wayne Fusion, Laredo Lobos, Lubbock Renegades, Mahoning Valley Thunder, Texas Copperheads, Tri-Cities Fever e Corpus Christi Sharks. Texas, Laredo e Tri-Cities giunsero da altre leghe dell'indoor football.

L'ultima stagione si disputò nel 2009 dopodiché la lega si sciolse. Alcune sue franchigie come gli Spokane Shock, i Milwakee Iron (divenuti Mustangs) e i Tulsa Talons (divenuti San Antonio Talons) confluirono nella nuova AFL mentre altre, come i Green Bay Blizzard, passarono alla Indoor Football League.

Fusione con la Xtreme Football League[modifica | modifica sorgente]

L'Xtreme Football League era una lega di indoor football nata all'inizio del 1999, che sarebbe dovuta partire nel 2000. Le città coinvolte erano: Birmingham, Greenville, Huntsville (Tennessee Valley), Jacksonville, Norfolk, Pensacola, Richmond, Roanoke e Tallahassee. Nonostante fosse tutto pronto, la lega si fuse con la af2 il 29 luglio 1999, un anno prima dell'avvio del campionato.

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

I vincitori del campionato af2 si aggiudicavano l'Arena Cup. Di seguito l'albo d'oro:

Data Squadra vincente Squadra perdente Luogo
10 agosto 2000 Quad City Steamwheelers 68 Tennessee Valley Vipers 59 Moline
10 agosto 2001 Quad City Steamwheelers 55 Richmond Speed 51 Moline
23 agosto 2002 Peoria Pirates 65 Florida Firecats 47 Peoria
23 agosto 2003 Tulsa Talons 58 Macon Knights 40 Tulsa
27 agosto 2004 Florida Firecats 39 Peoria Pirates 26 Estero
27 agosto 2005 Memphis Xplorers 63 Louisville Fire 41 Bossier City
26 agosto 2006 Spokane Shock 57 Green Bay Blizzard 34 San Juan
25 agosto 2007 Tulsa Talons 73 Wilkes-Barre/Scranton Pioneers 66 Bossier City
25 agosto 2008 Tennessee Valley Vipers 56 Spokane Shock 55 Spokane
22 agosto 2009 Spokane Shock 74 Wilkes-Barre/Scranton Pioneers 27 Paradise

Squadre[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) AFL suspends 2009 season, ArenaFan Online, 15 dicembre. URL consultato il 20 settembre 2012.