Aeroporto Internazionale di Davao-Francisco Bangoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto Internazionale di Davao-Francisco Bangoy
IATA: DVO – ICAO: RPMD
Descrizione
Nome impianto Aeroporto internazionale Francisco Bangoy
Tipo Aeroporto civile internazionale
Proprietario Governo delle Filippine
Stato Filippine Filippine
Regione Provincia di Davao del SurDavao
Città Davao
Posizione periferia di Davao
Hub Cebu Pacific, Airphil Express
Costruzione 2003
Altitudine AMSL 29 m
Coordinate 7°07′31″N 125°38′45″E / 7.125278°N 125.645833°E7.125278; 125.645833Coordinate: 7°07′31″N 125°38′45″E / 7.125278°N 125.645833°E7.125278; 125.645833
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Filippine
RPMD
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
5/23 3 000 x 45 m asfalto e cemento

i dati sono estratti da OurAirports[1]

L'aeroporto internazionale Francisco Bangoy, anche conosciuto con il nome di aeroporto internazionale di Davao[2] (tagallo: Paliparang Pandaigdig ng Francisco Bangoy, cebuano: Tugpahanang Pangkalibutan sa Francisco Bangoy) (IATA: DVO, ICAO: RPMD) è un aeroporto filippino situato nella parte centrale dell'isola di Mindanao, nella alla periferia della città di Davao nella provincia di Davao del Sur, nella regione di Davao. La struttura è dotata di una pista di asfalto e cemento lunga 3 000 m, l'altitudine è di 29 m, l'orientamento della pista è RWY 5-23. L'aeroporto è aperto al traffico commerciale internazionale.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Asia Pacifica[modifica | modifica sorgente]

Filippine Filippine
Singapore Singapore

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Pilot information for Francisco Bangoy International Airport in OurAirports, http://www.ourairports.com/. URL consultato il 6 ottobre 2013.
  2. ^ (EN) ECCAIRS 4.2.8 Data Definition Standard (PDF) in ICAO, http://www.icao.int/Pages/default.aspx, 17 settembre 2010. URL consultato il 25 marzo 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]