Aeroporto di Banjul-Yundum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Banjul-Yundum
Il nuovo terminal
Il nuovo terminal
IATA: BJL – ICAO: GBYD
Descrizione
Nome impianto Aeroporto Internazionale di Banjul
Tipo civile
Stato Gambia Gambia
Città Banjul
Altitudine AMSL 29 m
Coordinate 13°20′16″N 16°39′08″W / 13.337778°N 16.652222°W13.337778; -16.652222Coordinate: 13°20′16″N 16°39′08″W / 13.337778°N 16.652222°W13.337778; -16.652222
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Gambia
GBYD
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
14/32 3 600 m asfalto
Statistiche (2004)
Passeggeri in transito 310 719

[senza fonte]

L'Aeroporto Internazionale di Banjul, anche conosciuto come Yundum International (IATA:BJL, ICAO:GBYD), è l'aeroporto di Banjul, capitale della Repubblica del Gambia. Nel 2004 vi sono transitati 310.719 passeggeri.

Il Banjul International è stato selezionato come pista di atterraggio alternativa nel caso di un'emergenza per uno degli Space Shuttle della NASA.[1][2]

Compagnie e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Compagnie di linea[modifica | modifica sorgente]

  • Afrinat International Airlines (Conakry, Dakar)
  • Air Senegal International (Dakar)
  • Arkefly (Amsterdam)
  • Bellview Airlines (Freetown, Lagos)
  • Brussels Airlines (Brussels, Dakar)
  • Elysian Airlines (Conakry, Freetown)
  • Mahfooz Aviation (Bissau, Dakar)
  • Slok Air International (Bamako, Conakry, Dakar, Freetown, Monrovia)
  • Spanair (Barcelona, Madrid)
  • TACV (Dakar, Freetown, Praia)

Compagnie charter[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Nuova e vecchia torre di controllo dell'aeroporto di Banjul.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Space Shuttle Emergency Landing Sites
  2. ^ www.statehouse.gm/nasa-gambia.html

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]