Aeroporto di Arad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Arad
Arad 09 approach.JPG
IATA: ARW – ICAO: LRAR
Descrizione
Nome impianto Aeroportul Internaţional Arad
Tipo Civile
Esercente Consiliul Judeţean Arad
Stato Romania Romania
Regione Crişana
Posizione 3 km ad ovest di Arad
Altitudine AMSL 107 m
Coordinate 46°10′36″N 21°15′43″E / 46.176667°N 21.261944°E46.176667; 21.261944Coordinate: 46°10′36″N 21°15′43″E / 46.176667°N 21.261944°E46.176667; 21.261944
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Romania
LRAR
Sito web http://www.aeroportularad.ro
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
09/27 2 000 45 m cemento
Statistiche
Passeggeri in transito 100 000 (2009)[1][2]

[senza fonte]

L'aeroporto Internazionale di Arad, in rumeno Aeroportul Internaţional Arad, è un'aerostazione civile destinata al traffico passeggeri e merci regionale situata nel centro suburbano di Ceala, nei pressi della città di Arad, nella regione storica di Crişana, in Romania.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il terreno dove sorge ora l'aeroporto era già dotato di una pista di atterraggio ed hangar, costruiti per le campagne della prima guerra mondiale[3]. In precedenza anche l'aviatore Aurel Vlaicu atterrò nei sobborghi di Arad di ritorno dal concorso di Aspern.

In previsione della costruzione di una nuova struttura il 30 maggio 1935 vennero ceduti i terreni e l'anno successivo iniziarono i lavori. L'aeroporto, inaugurato il 14 novembre 1937, era inizialmente dotato di una semplice pista in erba ma le sempre maggiori esigenze di trasporto suggerirono, negli anni cinquanta di realizzare una pista in calcestruzzo, l'unica esistente ad oggi.[4]

Infrastruttura[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto di Arad si estende su un'area di superficie totale 157 ha[5] ed è dotato di una pista in calcestruzzo orientata in direzione est - ovest (09/27) della lunghezza di 2 000 m per 45 m di larghezza, equipaggiata con sistema di illuminazione IDMAN assiale, perimetrale, fari di soglia e di fine pista, per facilitare le operazioni di avvicinamento ed atterraggio notturno a vista in entrambe le direzioni.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Romanian Aeronautical Information Publication at EUROCONTROL in EAD Basic, http://www.ead.eurocontrol.int/eadcms/eadsite/index.php.html. URL consultato il 16 ago 2010.
  2. ^ (RO) Dana Mirea, Aerogara din Arad trebuie demolată şi reconstruită până în 2011, cu 40 de milioane de euro in Observator.info, http://www.observator.info/, 4 gen 2009. URL consultato il 16 ago 2010.
  3. ^ storia dal sito ufficiale. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  4. ^ (RO) Despre Aeroport in Aeroportul Internaţional Arad, http://www.aeroportularad.ro/index.php?lang=ro. URL consultato il 16 ago 2010.
  5. ^ Aeroportul Internaţional Arad in Virtual Arad.
  6. ^ (RO) Dotarile Aeroportului in Aeroportul Internaţional Arad, http://www.aeroportularad.ro/index.php?lang=ro. URL consultato il 16 ago 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]