Aeroporto di Faleolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Faleolo
Piazzola dell'aeroporto vista dall'alto.
Piazzola dell'aeroporto vista dall'alto.
IATA: APW – ICAO: NSFA
Descrizione
Nome impianto Faleolo International Airport
Tipo civile
Stato Samoa Samoa
Distretto Upolu
Città Apia
Posizione 40 km ad ovest di Apia
Altitudine AMSL 18 m
Coordinate 13°49′47″S 172°00′30″W / 13.829722°S 172.008333°W-13.829722; -172.008333Coordinate: 13°49′47″S 172°00′30″W / 13.829722°S 172.008333°W-13.829722; -172.008333
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Samoa
NSFA
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
08/26 3 000 x 45 m asfalto

Dati estratti dall'AIP delle Samoa[1].

verificato il 24 aprile 2014

L'aeroporto di Faleolo (IATA: APW, ICAO: NSFA) è un aeroporto ubicato sull'isola di Upolu, a 40 km da Apia, capitale delle Samoa. Esso serve collegamenti anche con l'Australia, la Nuova Zelanda e le Hawaii, possibili grazie all'espansione dell'aeroporto, avvenuta nel 1984.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente l'aeroporto internazionale di Faleolo, denominato Faleolo Airfield (Pista di atterraggio di Faleolo)[2], venne costruito dall'unità Seabee della Marina degli Stati Uniti in seguito allo scoppio della guerra nell'Oceano Pacifico nel 1942, completato nel luglio dello stesso anno, e divenne un'estensione della Stazione Navale Tatuila degli Stati Uniti e del Gruppo di Difesa dell'Area delle Samoa[3]. Dopo che la pista fu completata vi fu trasferito dall'aeroporto di Tafuna lo Squadrone Combattente della Marina VMF-111 per proteggere le isole di Upolu e Savai'i da un'eventuale invasione giapponese. Nel marzo 1943 la pista (1 219 m x 61 m) fu estesa a 1 829 m x 107 m per ospitare una pista di rullaggio e lo spazio per basare 57 aerei da combattimento; nello stesso anno vennero costruiti edifici di supporto e due hangar.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

(A gennaio 2013[4]):

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ NSAU-ASAU, AIP Samoa, pag. 381
  2. ^ http://www.ibiblio.org/hyperwar/USN/Building_Bases/bases-24.html
  3. ^ http://www.ibiblio.org/hyperwar/USMC/I/USMC-I-II-3.html
  4. ^ http://apia.airport-authority.com/
  5. ^ http://www.bizjournals.com/pacific/stories/2009/08/03/daily11.html
  6. ^ http://www.interislandvacations.com/
  7. ^ http://www.polynesianairlines.com/images/flight_schedule.pdf
  8. ^ http://virginaustralia.innosked.com/(S(zlf252ni0h3brybsyb33kv3m))/default.aspx?station=DJVINTL&lang=EN&icon=9