Aeroporto Internazionale di Chicago-O'Hare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Aeroporto Internazionale O'Hare)
Aeroporto Internazionale di Chicago-O'Hare
Vista aerea
Vista aerea
IATA: ORD – ICAO: KORD – FAA LID: ORD
Descrizione
Nome impianto O'Hare International Airport
Tipo Civile
Proprietario Città di Chicago
Esercente Chicago Airport System
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Illinois Illinois
Città Seal of Chicago, Illinois.png Chicago
Posizione A nord ovest del centro cittadino
Hub Air Choice One
Air Italy
American Airlines
United Airlines
Spirit Airlines
Altitudine AMSL 204 m
Coordinate 41°58′43″N 87°54′17″W / 41.978611°N 87.904722°W41.978611; -87.904722Coordinate: 41°58′43″N 87°54′17″W / 41.978611°N 87.904722°W41.978611; -87.904722
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
KORD
Sito web www.ohare.com
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
4L/22R 2.286 asfalto
4R/22L 2.461 asfalto
9L/27R 2.286 calcestruzzo
9R/27L 2.428 misto
10/28 3.962 misto
14L/32R 3.050 asfalto
Statistiche (2011)
Passeggeri in transito 66.793.081

O'Hare Statistics[1]

L'Aeroporto Internazionale Chicago-O'Hare (IATA: ORDICAO: KORD), in inglese O'Hare International Aiport, è un grande aeroporto situato a nord ovest della città Chicago, Illinois, negli Stati Uniti d'America. L'aeroporto si trova a circa 27 km dal centro di Chicago.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Costruzione[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto è stato costruito tra il 1942 e il 1943 durante la seconda guerra mondiale, ed è nato come un impianto di produzione di Douglas C-54. Il sito della costruzione, una piccola comunità di campagna chiamata Orchard Place, fu scelto per la sua vicinanza alla città e ai mezzi di trasporto. Durante il secondo conflitto mondiale Chicago era la seconda città più popolosa degli Stati Uniti d'America e la fabbrica, grande circa 180.000 m², doveva essere facilmente raggiungibile dalla grande massa di forza lavoro.

Il contratto della Douglas si concluse nel 1945 e benché ci fossero piani per la costruzione di aerei commerciali, l'azienda preferì concentrare la produzione sulla costa occidentale. Dopo la chiusura della fabbrica Douglas, l'aeroporto prese il nome di Orchard Field Airport, da cui derivano le lettere ORD del codice IATA dell'aeroporto. Nel 1945 l'impianto fu scelto dalla città di Chicago come sede di un impianto per soddisfare le esigenze di trasporto aereo future. Matthew Laflin Rockwell (1915-1988), all'epoca direttore della pianificazione del US Army Corps of Engineers, fu nominato responsabile della selezione dei siti e della progettazione dell'aeroporto. Rockwell era il pronipote di Matthew Laflin, un importante pioniere della città di Chicago. L'aeroporto venne rinominato O'Hare International Airport nel 1949.

Sviluppo commerciale[modifica | modifica sorgente]

All'inizio degli anni cinquanta l'aeroporto internazionale Chicago Midway, all'epoca l'aeroporto principale di Chicago, era diventato troppo affollato e nonostante diverse espansioni della struttura, non poteva più gestire la nuova generazione di aerei. La città di Chicago e la FAA iniziarono allora a sviluppare l'aeroporto O'Hare per renderlo il principale aeroporto di Chicago.

Nel 1953, mentre volava diretto ad uno show aeronautico alla stazione militare aeronautica di Glenview (Illinois), il luogotenente Harding Macknight, pilota dei Blue Angels, il si ritrovò costretto a fare un atterraggio d'emergenza alla base di Glenview. Il luogotenente "Whitney" Feightner, in viaggio con lui su un altro jet, fu reindirizzato per l'atterraggio all'aeroporto O'Hare. La pista era stata appena completata ed era stata coperta con cesti della frutta per evitare atterraggi fino a quando non fosse stata ufficialmente inaugurata. A Feightner fu detto di ignorare i cestini e atterrò sulla nuova pista. Il jet di Feightner diventò quindi il primo aereo ad atterrare sulla nuova pista dell'aeroporto O'Hare.

I voli passeggeri iniziarono ad essere operati nel 1955 e dall'anno successivo l'aeroporto iniziò ad essere servito da American Airlines, BOAC, Braniff International Airways, Capital, Delta, Eastern, North Central, Pan Am, TWA e United.

Strategia[modifica | modifica sorgente]

Oggi l'aeroporto O'Hare è l'hub principale per la compagnia aerea United Airlines, che ha la sua sede legale proprio nel centro di Chicago, ed è anche il secondo hub principale per la American Airlines.

Nel 2011, l’aeroporto ha movimentato 878.798[1] aerei, una media di 2.407 al giorno. Nel 2010 il 63% voli erano voli di linea commerciali, il 36,2% taxi aereo, lo 0,8% aviazione generale mentre non si sono registrati voli di tipo militare.[2] Alla luce di questi dati l'aeroporto O'Hare è dunque il secondo aeroporto più trafficato del mondo dopo l’Aeroporto di Atlanta-Hartsfield-Jackson.

L'aeroporto O'Hare è stato votato come miglior aeroporto nel Nord America per ben 10 anni consecutive dai lettori di una rivista americana dedicata ai viaggi: Business Traveler Magazine (negli anni 1998-2003) e dalla rivista Global Traveler Magazine per gli anni 2004-2007.

Terminal[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto consiste di 4 terminal, per un totale di 192 varchi.

Terminal 1[modifica | modifica sorgente]

Terminal 1

Il Terminal 1 ospita l'hub della United Airlines e le partenze per alcuni dei suoi partner della Star Alliance. Lufthansa e altre compagnie aeree della Star Aliiance operano partenze internazionali dal Terminal 1. Tuttavia il Terminal 1 è privo di assistenza doganale: tutti gli arrivi internazionali (United Airlines e Star Alliance), ad eccezione dei voli con partenze da aeroporti che permettono il pre-clearing, arrivano al Terminal 5. Successivamente gli aerei sono spostati al Terminal 1 per le partenze. Il terminal dispone di 53 gates ripartiti su due atrii:

  • Atrio B - 23 gate
  • Atrio C - 30 gate

L'atrio B e l'atrio C sono lineari e tra loro paralleli. Il passeggeri possono transitare tra i due atri attraverso un tunnel pedonale fornito di passerella, dove possono godersi uno spettacolo di luci al neon e ascoltare una versione della Rapsodia in Blue di Gershwin (musica-tema della United Airlines).

Terminal 2[modifica | modifica sorgente]

Il Terminal 2 è dedicato ai voli della US Airways e della Delta Air Lines. La United Express opera alcuni voli dal Terminal 2, ma il check-in per questi voli viene effettuato al Terminal 1. Il Terminal 2 ha 38 gates e due atrii:

  • Atrio E - 16 gate
  • Atrio F - 22 gate

La United Airlines ha un suo United Club nell'atrio F, mentre la Delta ha il suo SkyClub nell'atrio E. La United Continental Holdings, compagnia madre della United Airlines, sta progettando una modernizzazione delle sue strutture nel terminal.[3]

Terminal 3[modifica | modifica sorgente]

Il Terminal 3 ospita l'hub di American Airlines, le partenze di alcuni voli delle compagnie membre di Oneworld e di altre compagnie low-cost americane. Il terminal ha 80 gates ripartiti su 4 atrii:

  • Atrio G - 26 gate
  • Atrio H - 21 gate
  • Atrio K - 22 gate
  • Atrio L - 11 gate

L'atrio G ospita principalmente voli operati da American Eagle, l'atrio H e l'atrio K ospita voli operati da American Airlines, mentre l'atrio L ospita partenze di voli low-cost.

Terminal 5 (Terminal Internazionale)[modifica | modifica sorgente]

Tutti gli arrivi internazionali dell'aeroporto O'Hare (esclusi i voli da destinazioni che permettono il pre-clearing) atterrano al Terminal 5, che gestisce la maggior parte dei voli di compagnie non americani e di alcune compagnie low-cost americane. Il Terminal 5 ha 21 gate e un atrio (l'Atrio M).

Il Terminal 5 ospita le lounge di diverse compagnie aeree tra cui: Aer Lingus, Air France, Alitalia, British Airways, Korean Air, SAS e Swiss.

Terminal 5

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Compagnie aeree e destinazioni[4]
Compagnia Destinazioni Terminal/Atrio
Irlanda Aer Lingus Dublino 5M
Messico Aeroméxico Cancún, Città del Messico 5M
Messico Aeroméxico Connect Durango, Guanajato, Monterrey
Stagionali: Morelia, Guadalajara
5M
Canada Air Canada Montréal-Trudeau, Toronto-Pearson 2E
Canada Air Canada Express operato da Jazz Air Montréal-Trudeau, Toronto-Pearson 2E
Stati Uniti Air Choice One Burlington (IA), Decatur 3L
Francia Air France Stagionale: Parigi-Charles de Gaulle 5M
India Air India Nuova Delhi, Hyderabad 5M
Stati Uniti Alaska Airlines Anchorage, Portland (OR), Seattle/Tacoma 3L
Italia Alitalia Stagionale: Roma-Fiumicino 5M
Giappone All Nippon Airways Tokio-Narita 1C
Stati Uniti American Airlines Austin, Boston, Cancún, Città del Messico, Dallas/Fort Worth, Denver, Fort Lauderdale, Fort Myers, Kansas City, Las Vegas, Londra-Heathrow, Los Angeles, Manchester (UK), Miami, Minneapolis/St. Paul, New York-JFK, New York-LaGuardia, Orange County (CA), Orlando, Paris-Charles de Gaulle, Pechino-Capital, Philadelphia, Phoenix, Raleigh/Durham, Reno/Tahoe, St. Louis, San Diego, San Francisco, San José (CA), San Juan, Seattle/Tacoma, Shanghai-Pudong, Tampa, Tokyo-Narita, Tucson, Tulsa, Washington-National, West Palm Beach
Stagionali: Cozumel, Dublin, Eagle/Vail, Hayden/Steamboat Springs, Helsinki, Honolulu, Jackson Hole, Montego Bay, Palm Springs, Puerto Vallarta, Roma-Fiumicino, San José del Cabo, Toronto-Pearson
3H, 3K, 3L
Stati Uniti American Connection operato da Chautauqua Airlines Bloomington/Normal, Cedar Rapids/Iowa City, Cincinnati, Dubuque, Flint, Fort Wayne, Grand Rapids, Indianapolis, Kalamazoo, La Crosse, Louisville, Madison, Milwaukee, Moline/Quad Cities, Oklahoma City, Peoria, Rochester (MN), Toledo, Wausau/Stevens Point, White Plains 3L
Stati Uniti American Eagle Albuquerque, Atlanta, Baltimora, Buffalo, Champaign/Urbana, Charlotte, Charlottesville, Chattanooga, Cleveland, Columbus (OH), Dayton, Denver, Des Moines, Detroit, Dubuque, El Paso, Evansville, Fargo, Fayetteville (AR), Grand Rapids, Green Bay, Harrisburg, Hartford, Houston-Intercontinental, Huntsville, Indianapolis, Jacksonville, Kalamazoo, Kansas City, Kitchener/Waterloo, Knoxville, La Crosse, Lexington, Little Rock, Madison, Manhattan (KS), Marquette, Memphis, Milwaukee, Minneapolis/St. Paul, Montréal-Trudeau, Nashville, New Orleans, Newark, Oklahoma City, Omaha, Ottawa, Philadelphia, Pittsburgh, Raleigh/Durham, Rapid City, Richmond, Rochester (MN), Rochester (NY), Salt Lake City, San Antonio, Sioux City, Sioux Falls, Springfield (MO), Syracuse, Toledo, Toronto-Pearson, Traverse City, Tulsa, Washington-National, Waterloo, Watertown (NY), Wichita 3G, 3H
Corea del Sud Asiana Airlines Seul-Incheon 5M
Gran Bretagna British Airways Londra-Heathrow 5M
Hong Kong Cathay Pacific Hong Kong 5M
Isole Cayman Cayman Airways Stagionale: Grand Cayman 5M
Panamá Copa Airlines Panama City 5M
Stati Uniti Delta Air Lines Atlanta, Detroit, Minneapolis/St. Paul 2E
Stati Uniti Delta Connection operato da Chautauqua Airlines Memphis 2E
Stati Uniti Delta Connection operato da Comair Cincinnati, Minneapolis/St. Paul, New York-JFK 2E
Stati Uniti Delta Connection operato da Compass Airlines Cincinnati, Minneapolis/St. Paul, Salt Lake City 2E
Stati Uniti Delta Connection operato da ExpressJet Detroit, Memphis, Minneapolis/St. Paul 2E
Stati Uniti Delta Connection operato da Pinnacle Airlines Atlanta, Detroit, Memphis, Minneapolis/St. Paul, New York-JFK, Salta Lake City 2E
Stati Uniti Delta Connection operato da Shuttle America Atlanta, Detroit, Minneapolis/St. Paul 2E
Stati Uniti Delta Connection operato da SkyWest Airlines Salt Lake City 2E
Stati Uniti Delta Shuttle operato da Shuttle America New York-La Guardia 2E
Emirati Arabi Uniti Etihad Airways Abu Dhabi 5M
Spagna Iberia Madrid 3K
Giappone Japan Airlines Tokio-Narita 3K
Stati Uniti JetBlue Airlines Boston, New York-JFK 3L
Paesi Bassi KLM Amsterdam 5M
Corea del Sud Korean Air Seul-Incheon 5M
Polonia LOT Polish Airlines Varsavia-Chopin 5M
Germania Lufthansa Düsseldorf, Francoforte, Monaco 1B
Giordania Royal Jordanian Amman 5M
SveziaDanimarcaNorvegia Scandinavian Airlines Copenhagen, Stoccolma-Arlanda 5M
Stati Uniti Spirit Airlines Boston, Dallas/Fort Worth, Denver, Detroit, Fort Lauderdale, Fort Myers, Las Vegas, Los Angeles, Minneapolis/St. Paul, New York-LaGuardia, Orlando
""Stagionali"":Atlantic City, Myrtle Beach
3L
Svizzera Swiss International Air Lines Zurigo 5M
El Salvador TACA Airlines Guatemala City, San Salvador 5M
Turchia Turkish Airlines Istanbul-Atatürk 5M
Stati Uniti United Airlines Albany, Amsterdam, Atlanta, Baltimora, Boston, Bruxelles, Buffalo, Calgary, Cancún, Charlotte, Cincinnati, Città del Messico, Cleveland, Columbus (OH), Dallas/Fort Worth, Denver, Detroit, Fort Lauderdale, Francoforte, Grand Rapids, Harrisburg, Hartford, Hong Kong, Honolulu, Houston-Intercontinental, Jacksonville, Kansas City, Las Vegas, Londra-Heathrow, Los Angeles, Minneapolis/St. Paul, Munich, New Orleans, New York-LaGuardia, Newark, Omaha, Orange County (CA), Orlando, Parigi-Charles de Gaulle, Pechino-Capital, Philadelphia, Phoenix, Pittsburgh, Portland (OR), Providence, Raleigh/Durham, Richmond, Rochester (NY), Sacramento, San Diego, San Francisco, San Juan, São Paulo-Guarulhos, Sarasota, Seattle/Tacoma, Shanghai-Pudong, Tampa, Tokyo-Narita, Toronto-Pearson, Vancouver, Washington-Dulles, Washington-National
Stagionali: Anchorage, Aruba, Bozeman, Cozumel, Jackson Hole, Kahului, Liberia, Miami, Montego Bay, Palm Springs, Puerto Vallarta, Punta Cana, St. Maarten, St. Thomas, San José del Cabo, West Palm Beach
1B, 1C
Stati Uniti United Express operato da Chautauqua Airlines Cleveland 1B
Stati Uniti United Express operato da Colgan Air Cleveland 1B
Stati Uniti United Express operato da ExpressJet Akron/Canton, Albany, Allentown/Bethlehem, Appleton, Atlanta, Baltimora, Birmingham (AL), Bismarck, Buffalo, Burlington (VT), Cedar Rapids/Iowa City, Charlotte, Cincinnati, Cleveland, Columbia (SC), Columbus (OH), Dayton, Des Moines, Detroit, Fargo, Fayetteville (AR), Grand Rapids, Green Bay, Greensboro, Greenville/Spartanburg, Harrisburg, Hartford, Huntsville, Indianapolis, Jacksonville, Kansas City, Knoxville, Lansing, Lexington, Lincoln, Little Rock, Louisville, Madison, Manchester (NH), Memphis, Montréal-Trudeau, Nashville, Newark, Norfolk, Oklahoma City, Ottawa, Pensacola, Peoria, Pittsburgh, Portland (ME), Providence, Quebec City, Raleigh/Durham, Rapid City, Richmond, Roanoke, Rochester (NY), Savannah, Sioux Falls, South Bend, Springfield (MO), Syracuse, Toronto-Pearson, Traverse City, Tulsa, Wausau/Stevens Point, Wichita, Wilkes Barre/Scranton
Stati Uniti United Express operato da GoJet Airlines Albany, Austin, Baltimore, Boise, Bozeman, Burlington (VT), Cincinnati, Dayton, Detroit, Grand Rapids, Greensboro, Hartford, Jacksonville, Kansas City, Madison, Manchester (NH), Moline/Quad Cities, Montréal-Trudeau, New Orleans, Norfolk, Oklahoma City, Omaha, Philadelphia, Portland (ME), Providence, Richmond, Rochester (NY), St. Louis, San Antonio, Syracuse, Toronto-Pearson, Tulsa 1B, 1C, 2F
Stati Uniti United Express operato da Mesa Airlines Austin, Buffalo, Burlington (VT), Charleston (SC), Charlotte, Dallas/Fort Worth, Dayton, Des Moines, Detroit, Harrisburg, Hartford, Houston-Intercontinental, Indianapolis, Jacksonville, Kansas City, Madison, Memphis, Miami, Nashville, Norfolk, Philadelphia, Pittsburgh, Portland (ME), Raleigh/Durham, Rochester (NY), San Antonio, Savannah, South Bend, Syracuse
Stagionale: Grand Rapids
1B, 1C, 2E*, 2F*
Stati Uniti United Express operato da Shuttle America Albuquerque, Atlanta, Austin, Boston, Buffalo, Cedar Rapids/Iowa City, Charlotte, Columbus (OH), Dallas/Fort Worth, Des Moines, Detroit, Edmonton, Fort Myers, Grand Rapids, Halifax, Hartford, Houston-Intercontinental, Indianapolis, Jacksonville, Kansas City, Louisville, Miami, Minneapolis/St. Paul, Moline/Quad Cities, Montréal-Trudeau, New Orleans, New York-LaGuardia, Newark, Norfolk, Omaha, Ottawa, Pittsburgh, Raleigh/Durham, Rochester (NY), St. Louis, Salt Lake City, San Antonio, South Bend, Toronto-Pearson, Washington-National, White Plains
Stagionali: Myrtle Beach, Spokane
1B, 1C
Stati Uniti United Express operato da SkyWest Airlines Albuquerque, Allentown/Bethlehem, Asheville, Atlanta, Austin, Birmingham (AL), Boise, Calgary, Cedar Rapids/Iowa City, Charleston (WV), Cincinnati, Cleveland, Colorado Springs, Dallas/Fort Worth, Dayton, Des Moines, Detroit, Duluth, Eau Claire, Edmonton, Fargo, Fort Wayne, Grand Rapids, Green Bay, Hancock/Houghton, Indianapolis, Kansas City, Knoxville, Lincoln, London (ON), Louisville, Madison, Memphis, Milwaukee, Moline/Quad Cities, Muskegon, Nashville, New Orleans, Norfolk, Oklahoma City, Omaha, Ottawa, Paducah, Peoria, Pittsburgh, Quebec City, Regina, St. Louis, Saginaw, Salt Lake City, San Antonio, Saskatoon, Sioux Falls, South Bend, Spokane, Springfield (IL), Syracuse, Traverse City, Tulsa, White Plains, Wichita, Winnipeg
Stagionali: Aspen, Billings, Hayden/Steamboat Springs, Kalispell, Missoula, Rapid City
1B, 1C, 2E*, 2F*
Stati Uniti United Express operato da Trans States Airlines Cedar Rapids/Iowa City, Charleston (SC), Cincinnati, Dayton, Greensboro, Harrisburg, Huntsville, Knoxville, Manchester (NH), Nashville, Norfolk, Oklahoma City, Richmond, Roanoke, Rochester (NY), St. Louis, Syracuse 1B, 1C
Stati Uniti US Airways Charlotte, Philadelphia, Phoenix 2E, 2F
Stati Uniti US Airways Express operato da Republic Airlines Charlotte 2E, 2F
Stati Uniti Virgin America Los Angeles, San Francisco 3L
Regno Unito Virgin Atlantic Airways Stagionale: Londra-Heathrow 5M
Canada WestJet Calgary, Vancouver 3L

Traffico aereo e statistiche[modifica | modifica sorgente]

Destinazioni da O'Hare
Linee internazionali più trafficate dall'Aeroporto Internazionale O'Hare (2009–2010)[5]
Posizione Aeroporto Passeggeri Compagnie
1 Flag of the United Kingdom.svg Londra-Heathrow 1,108,513 American, British Airways, United, Virgin Atlantic
2 Flag of Germany.svg Francoforte 919,448 Lufthansa, United
3 Flag of Canada.svg Toronto-Pearson 747,713 Air Canada, Air Canada Express, American, United
4 Flag of Japan.svg Tokyo-Narita 651,643 All Nippon, American, Japan Airlines, United
5 Flag of Mexico.svg Cancún 400,424 American, Frontier, United
6 Flag of France.svg Parigi-Charles de Gaulle 346,940 Air France, American, United
7 Flag of Canada.svg Montréal-Trudeau 345,384 Air Canada, Air Canada Express, American, United
8 Flag of Germany.svg Monaco 318,762 Lufthansa, United
9 Flag of Mexico.svg Città del Messico 318,063 Aeroméxico, American, United
10 Flag of the People's Republic of China.svg Shanghai-Pudong 299,351 American, United

Trasporti a terra[modifica | modifica sorgente]

I terminal sono fra loro collegati attraverso un sistema monorotaia sospeso che porta anche al parcheggio a lungo termine. La città si raggiunge facilmente con un treno che parte ogni 10 minuti oppure con bus o taxi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) O'Hare Statistics. URL consultato il 21 maggio 2012.
  2. ^ (EN) Chicago O'hare International Airport (ORD) Transport Statistics. URL consultato il 21 maggio 2012.
  3. ^ (EN) Chicago Tribune, United Continental planning upgrades to O'Hare's Terminal 2.
  4. ^ (EN) Linee aeree con arrivo a Chicago O'Hare.
  5. ^ U.S. International Air Passenger and Freight Statistics Report, Office of Aviation Analysis, U.S. Department of Transportation, 2010. URL consultato il 7 maggio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]