Aequidens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aequidens
Aequidenstetramerus.jpg
Aequidens tetramerus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Cichlidae
Sottofamiglia Cichlasomatinae
Genere Aequidens
Eigenmann and Bray, 1894
Aequidens pallidus

Aequidens Eigenmann and Bray, 1894 è un genere di pesci tropicali d'acqua dolce, appartenente alla famiglia Cichlidae e alla sottofamiglia Cichlasomatinae.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Provengono dai fiumi del Sud America[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Presentano un corpo compresso lateralmente, abbastanza alto, ovale, della forma tipica di molti ciclidi. La pinna dorsale e la pinna anale sono abbastanza allungate, la pinna caudale ha il margine arrotondato. La colorazione non varia molto, il colore prevalente è sempre il marrone o il grigio pallido. Spesso sono presenti macchie o striature verticali più scure.

La specie di dimensioni maggiori è Aequidens michaeli, che raggiunge i 20 cm[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 17 specie[1]:

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Nessuna di queste specie viene classificata dalla lista rossa IUCN.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Aequidens in FishBase. URL consultato l'8 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci