Aeolosaurus rionegrinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aeolosaurus
Aeolosaurus.jpg

Vertebre e chevron di Aeolosaurus sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Sauropodomorpha
Infraordine Sauropoda
Famiglia Saltasauridae
Genere Aeolosaurus
Specie

A. colhuehuapensis A. rionegrinus

L'eolosauro (gen. Aeolosaurus) era un dinosauro sauropode del Cretacico superiore (Campaniano/Maastrichtiano, circa 75 milioni di anni fa), i cui resti fossili sono stati ritrovati in Argentina.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo dinosauro era lungo circa 15 metri e, come tutti i sauropodi, era dotato di collo e coda lunghi, un corpo voluminoso e arti colonnari. Aeolosaurus è noto per una varietà di resti postcranici, provenienti da varie zone della Patagonia e riferibili al medesimo periodo. Sono note almeno due specie, A. rionegrinus (la specie tipo) e A. colhuehuapensis, distinte grazie ad alcune caratteristiche delle vertebre. Potrebbero essere esistite altre specie, basate su altri resti fossili riferiti principalmente a vertebre caudali, rinvenuti in alcuni giacimenti del Brasile, che spaziano dal Turoniano al Maastrichtiano.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Aeolosaurus è ritenuto essere un rappresentante piuttosto evoluto di quel gruppo di sauropodi noti come titanosauri, caratteristici del Cretaceo dei continenti meridionali. Parentele sono state suggerite con la famiglia dei saltasauridi, in particolare con il piccolo titanosauro brasiliano Gondwanatitan.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Calvo, J.O. & Riga, B.J.G. 2003. Rinconsaurus caudamirus gen. et sp nov., a new titanosaurid (Dinosauria, Sauropoda) from the Late Cretaceous of Patagonia, Argentina. Revista Geológica de Chile. 30(2): 333-353.
  • Casal, G., Martinez, R.D., Luna, M., Sciutto, J.C. and Lamanna, M.C., (2007). "Aeolosaurus colhuehuapensis sp. nov. (Sauropoda, Titanosauria) de la Formacion Bajo Barreal, Cretacico superior de Argentina." Revista Brasileira de Paleontologia, 10(1): 53-62.
  • Kellner, A.Z.A. & de Azevedo, S.A.K. 1999. A new sauropod dinosaur (Titanosauria) from the Late Cretaceous of Brazil. In: Tomida, Y., Rich, T.H., & Vickers-Rich, P. (Eds.) Proceedings of the Second Gondwanan Dinosaur Symposium. Tokyo: National Science Museum Monographs No. 15. Pp. 111–142.
  • Powell, J.E. 1987. The Late Cretaceous fauna of Los Alamitos, Patagonia, Argentina. Part VI. The titanosaurids. Revista del Museo Argentino de Ciencias Naturales "Bernardino Rivadavia" 3: 147-153.
  • Salgado, L. & Coria, R.A. 1993. El genero Aeolosaurus (Sauropoda, Titanosauridae) en la formación Allen (Campaniano-Maastrichtiano) de la Provincia de Río Negro, Argentina. Ameghiniana 30(2): 119-128. [in Spanish]
  • Salgado, L., Coria, R.A., & Calvo, J.O. 1997. Presence of the genus Aeolosaurus (Sauropoda, Titanosauridae) in the Los Alamitos Formation (Late Cretaceous) of the Río Negro Province. Revista Guarulhos - Geociencias 2(6): 44-49.
  • Santucci, R.A & Bertini, R.J. 2006. A new titanosaur from western São Paolo State, Upper Cretaceous Bauru Group, south-east Brazil. Palaeontology. 49(1): 171-185.
  • Upchurch, P., Barrett, P.M., & Dodson, P. 2004. Sauropoda. In: Weishampel, D.B., Dodson, P., & Osmolska, H. (Eds.) The Dinosauria. (2nd Edition). Berkeley: University of California Press. Pp. 259–322.