Adriatica di Navigazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adriatica di Navigazione
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1932 a Venezia
Chiusura 2004
Sede principale Venezia
Gruppo Tirrenia
Settore Trasporti
Prodotti Trasporti marittimi
Note dal 2004 è divisione di Tirrenia
Palazzo dell' Adriatica a Venezia
La nave traghetto Flaminia con la livrea della Tirrenia Navigazione divisione Adriatica

L'Adriatica di Navigazione era una delle società dell'IRI - Finmare, nata nel 1932 come Compagnia di Navigazione Adriatica, Società Anonima e trasformata nel 1936 in Adriatica Società Anonima di Navigazione, riunendo alcune compagnie di navigazione private: Società San Marco, Costiera di Fiume, Zaratina, Nautica di Fiume, S.A.I.M. di Ancona, Puglia di Bari[1].

Si occupava dei collegamenti merci e passeggeri tra l'Italia e Jugoslavia, Albania, Grecia, Egitto e Turchia, ed inoltre serviva con un servizio di traghetti e aliscafi anche le Isole Tremiti e la Regione istriana.

L'Adriatica aveva la sede storica a Venezia, portando lo stemma della marina Serenissima.

Tutte le navi sono state gradualmente vendute o smantellate, riducendo man mano le linee servite, considerate non necessarie ai fini pubblici. Alcune unità di più recente costruzione sono passate alla Tirrenia e alla controllata di allora Siremar

Confluita totalmente in Tirrenia nel novembre 2004, l'Adriatica ne diventa una divisione, con una flotta di 2 traghetti tutto merci (Espresso Ravenna ed Espresso Catania) e 1 traghetto veloce (Isola di Capraia) che derivano dalla forza navigante del Gruppo Tirrenia collega oggi le sole rotte per le Isole Tremiti e il collegamento merci tra Ravenna e Catania.

Flotta del passato[modifica | modifica wikitesto]

Il leone alato di San Marco simbolo della Adriatica di Navigazione sul fumaiolo della Domiziana
  • Gerusalemme (nave)
  • Merano (nave)
  • Egeo (nave)
  • Diana (nave)
  • Duinio (nave)
  • Celio (nave)
  • Città di Bari (nave)
  • Calino (nave)
  • Esperia (nave)
  • Chioggia (nave a vapore da carico)
  • Loredan (nave a vapore da carico)
  • Vicenza (motonave da carico)
  • Bernina (nave)
  • Barletta (nave)
  • Brennero (nave)
  • Stelvio (nave da carico e passeggeri)
  • San Marco (nave) (1956-1977)
  • San Giorgio (nave) (1956-1976)
  • Ausonia (nave) (1957-1979)
  • Levante Express (nave da carico)
  • Appia (traghetto misto) (1961-1992)
  • Messapia (nave)
  • Enotria (nave)
  • Illiria (nave) (1962-1977).
  • Daunia (nave) (1965-1989)
  • Espresso Piemonte (nave da carico) (1969-1982)
  • Corriere del Sud (nave da carico) (1972-1978)
  • Corriere dell'Est (nave da carico) (1972-1981)
  • Corriere dell'Ovest (nave da carico) (1975-1979)
  • Corriere del Nord (nave da carico) (1975-1979)
  • Espresso Livorno (traghetto misto) (1976-1980) (nave trasformanta in Espresso Grecia)
  • Allemagna Express (nave da carico) (1977-1986)
  • Anglia Express (nave da carico) (1978-1990)
  • Espresso Ravenna (traghetto misto) (1978-1990)(nave trasformata in Espresso Venezia)
  • Serenissima Express (nave da carico) (1979-1989)
  • Espresso Grecia (traghetto misto) (1980-1999) (ex Espresso Livorno)
  • Jacopo Tintoretto (traghetto misto) (1980-1983)
  • Espresso Egitto (traghetto misto) (1980-1991) (Poi trasformata in Egitto Express)
  • Tiziano (traghetto misto) (1980-1993)
  • Tiepolo (traghetto misto) (1981-1993)
  • Buona Speranza (nave da carico) (1985-1994)
  • Nuova Ventura (1986-1993)
  • Espresso Venezia (traghetto misto) (1989-1990) (ex Espresso Ravenna nel 1990 trasformata in Venezia)
  • Palladio (traghetto misto) (1989-2003)
  • San Domino (traghetto misto) (1989-2004)
  • Sansovino (traghetto misto) (1989-2002)
  • Fenicia (nave da carico) (1989-2004)
  • Egizia (nave da carico) (1989-2004)
  • Egitto Express (1991-2001) (ex Espresso Egitto)
  • Laurana (traghetto misto) (1992-2003)
  • Espresso Catania (nave da carico) (1993-2004)
  • Espresso Ravenna (nave da carico) (1994-2004)
  • Monte Gargano (Aliscafo) (1989-2005)
  • Campania (nave da carico) (2001-2004)
  • Via Adriatico (nave da carico) (2001-2004)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda su Navi e Armatori

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]