Adriane Galisteu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adriane Galisteu nell'aprile 2012.

Adriane Galisteu (San Paolo, 18 aprile 1973) è una modella, attrice e conduttrice televisiva brasiliana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a San Paolo il 18 aprile 1973, ha iniziato la sua carriera artistica a soli nove anni[1], facendo pubblicità per McDonald's. Rimasta orfana di padre a soli 15 anni, è stata costretta a iniziare a lavorare per aiutare la famiglia, anche per garantire le cure mediche al fratello, ammalato di AIDS.

È salita alla ribalta della cronaca negli anni ottanta, per essersi fidanzata con il campione automobilistico Ayrton Senna, morto il 1º maggio 1994[2]. Il rapporto con i familiari di Senna non è stato idilliaco, tanto che essi le hanno impedito di prendere parte alla testa del corteo funebre del campione, costringendola a restare a debita distanza in mezzo ai fans. Nel 1995 ha posato per la rivista Playboy-Brasil e ha pubblicato il libro O Caminho das Borboletas (Il cammino delle farfalle), incentrato sul suo legame con Senna. Sempre nello stesso anno è iniziata la sua carriera televisiva con il programma Ponto G.[3]. L'anno successivo la Galisteu ha ottenuto una parte nella telenovela Xica da Silva sulla Rede Manchete. Nel 1999 ha recitato in teatro in Deus lhe Pague, commedia diretta da Bibi Ferreira. Nel 2000 è passata a Rede Record con il programma É Show.

Madrina della scuola Unidos da Tijuca al Carnevale di Rio del 2010.

Nel 2010 è stata Regina di Batteria della scuola di samba del Carnevale di Rio del 2010 Unidos da Tijuca. Nel 2011 ha partecipato al Carnevale di Salvador de Bahia. Sempre nel 2011 ha condotto il reality Projeto Fashion e attualmente presenta il programma quotidiano Muito+.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 si è sposata con l'impresario Alexandre Iódice, dal quale ha avuto il piccolo Vittorio[4].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Prenda Minha Maria Clara Luzes
  • Xica da Silva Clara Caldeira Brant (Mãe d'Água) (1996)
  • Antônio Alves Taxista (1996)
  • Sai de Baixo Clone do Caco Antibes (1997)
  • Fascinação Nivea (1998)

Presentatrice[modifica | modifica wikitesto]

Radio[modifica | modifica wikitesto]

  • Torpedo

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009: Se Eu Fosse Você 2 (Marina)
  • 2005: Coisa de Mulher (Mayara)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Deus lhe Pague
  • Dia das Mães
  • O Rim
  • Nunca se Sábado
  • Ás Favas com os Escrúpulos
  • Um casal aberto, ma no troppo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Veja São Paulo
  2. ^ http://veja.abril.com.br/120100/p_106.html A era das celebridades
  3. ^ Biografia Adriane Galisteu, museudatv.com.br. URL consultato il 23 marzo 2014.
  4. ^ http://vejasp.abril.com.br/revista/edicao-2144/adriane-galisteu-esta-gravida Rivista Veja

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]