Adriana Moisés Pinto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adrianinha
Dati biografici
Nome Adriana Moisés Pinto
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 170 cm
Peso 60 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker
Squadra Sport Club Recife
Carriera
Squadre di club
2001-2002 Phoenix Mercury Phoenix Mercury 39
2001-2006 C. Atletico Faenza C. Atletico Faenza
2006-2007 Kazan
2007 Montpellier-Lattes Montpellier-Lattes
2007 Phoenix Mercury Phoenix Mercury 4
2008 Gospic
2008-2011 C. Atletico Faenza C. Atletico Faenza
2011-2012 Basket Parma Basket Parma
2013- Sport Club Recife
Nazionale
1999- Brasile Brasile
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Bronzo Sydney 2000
 Campionati Americani
Argento Cuba 1999
Oro Messico 2003
Oro Brasile 2009
Oro Colombia 2011
Bronzo Messico 2013
Flag of PASO.svg  Giochi Panamericani
Bronzo Santo Domingo 2003
Argento Rio de Janeiro 2007
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2013

Adriana Moisés Pinto, meglio conosciuta come Adrianinha (Franca, 6 dicembre 1978), è una cestista brasiliana.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Con la sua nazionale ha partecipato a tre Giochi olimpici conquistando una medaglia di bronzo a Sidney 2000, un quarto posto ad Atene 2004 e un undicesimo posto a Pechino 2008.

Playmaker di 170 cm, Adriana inizia la carriera nella squadra della sua città natale. Nel febbraio 2001 viene ingaggiata dal Club Atletico Faenza Pallacanestro e pilota le faentine alla salvezza nei play-out. In breve diventa l'idolo dei tifosi e la leader della formazione manfreda, della quale diventa capitana nella stagione 2004-05 e la guida alla prima storica finale Scudetto. Dopo alcune partite, interrompe la stagione 2005-06 per maternità: nella primavera 2006 diventa mamma di Aaliyah.

Ritorna poi al basket giocato coi Mondiali in Brasile nell'estate 2006, che la sua nazionale chiude al quarto posto. Nell'inverno 2007 approda in Russia a Kazan. Nell'annata successiva è impegnata a Montpellier nella prima parte della stagione, poi passa alle croate del Gospic, con le quali disputato la finale scudetto e viene premiata come miglior assist-player della Lega Adriatica. Nell'estate del 2008 torna in Italia, a Faenza, dove, da capitana, conduce il Club Atletico Faenza alla conquista della Coppa Italia. I tifosi della società romagnola la chiamano con il soprannome di "Imperatrice".

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]