Adrian Smiseth Sejersted

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adrian Smiseth Sejersted
Dati biografici
Nazionalità Norvegia Norvegia
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Discesa libera, supergigante, supercombinata
Squadra Stabæk IF
Palmarès
Mondiali juniores 1 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al novembre 2014

Adrian Smiseth Sejersted (16 luglio 1994) è uno sciatore alpino norvegese.

È il fratello di Lotte, a sua volta sciatrice alpina di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Adrian Smiseth Sejersted ha debuttato in gare valide ai fini del punteggio FIS il 24 novembre 2009 a Hemsedal, giungendo 99º in supergigante. Due anni dopo, il 5 dicembre 2011, ha esordito in Coppa Europa a Trysil, in slalom gigante, senza concludere la prova.

Nel 2013 è stato convocato per i Mondiali juniores disputati in Québec, durante i quali si è aggiudicato la medaglia di bronzo nel supergigante nella gara vinta dall'austriaco Thomas Mayrpeter davanti allo svizzero Nils Mani. L'anno seguente, nell'edizione iridata giovanile di Jasná 2014, Sejersted ha ottenuto altre due medaglie, vincendo l'argento nella supercombinata e l'oro nella discesa libera.

Ha esordito in Coppa del Mondo il 12 marzo 2014 disputando la discesa libera nelle finali di Lenzerheide e chiudendo la gara al 14º posto; in carriera non ha preso parte né a rassegne olimpicheiridate.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 113º nel 2014

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 109º nel 2014

Campionati norvegesi[modifica | modifica wikitesto]

Campionati norvegesi juniores[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Max Valle, Adrian Smiseth Sejersted oro nella discesa maschile dei Mondiali jr. di Jasná. Alla Svezia il Team Event in neveitalia.it, 2 marzo 2014. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  2. ^ (EN) Profilo FIS. URL consultato il 16 dicembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]