Adolphe Menjou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adolphe Menjou in È nata una stella (1937)

Adolphe Jean Menjou (Pittsburgh, 18 febbraio 1890Beverly Hills, 29 ottobre 1963) è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Pittsburgh in Pennsylvania da genitori di origini francesi e irlandesi, venne educato secondo la religione cattolica. Venne iscritto alla Culver Military Academy e, quindi, si laureò in ingegneria alla Cornell University.

Attratto da sempre al teatro del vaudeville fece il suo debutto cinematografico nella pellicola The Acid Test del 1914. Dopo diverse partecipazioni in ruoli minori o di comparsa, ebbe una parte di rilievo in The Blue Envelope Mystery del 1916.

Valentino e Menjou in Lo sceicco (1921)

Durante la Prima guerra mondiale, prestò servizio con il grado di capitano nel servizio di ambulanza. Al suo ritorno dal fronte, divenne una vera star del cinema muto con pellicole come Lo sceicco accanto a Valentino, e I tre moschettieri (The Three Musketeers). Con la parte avuta nel film La donna di Parigi del 1923 costruì il suo personaggio di uomo di mondo sempre molto elegante.

La sua carriera subì un arresto con l'avvento del sonoro, ma nel 1930 recitò nel film Marocco a fianco di Marlene Dietrich ed ebbe in seguito una nomination per l'Academy Award per la sua partecipazione alla pellicola The Front Page del 1931.

Nel 1947 Menjou collaborò con la House Committee on Un-American Activities alla ricerca di attori simpatizzanti con il Comunismo, e fu un membro di spicco della Motion Picture Alliance for the Preservation of American Ideas, un gruppo conservatore che si opponeva alle influenze della ideologia comunista sul cinema hollywoodiano; fra gli altri membri del gruppo c'erano l'attrice Barbara Stanwyck e suo marito, l'attore Robert Taylor.

Sempre nel 1947 pubblicò la sua autobiografia dal titolo It Took Nine Tailors e terminò la sua carriera con il personaggio di un ufficiale della Prima guerra mondiale nella pellicola Orizzonti di gloria (1957) e del burbero Mr. Pendleton ne Il segreto di Pollyanna (1960).

Morì il 29 ottobre 1963 di epatite cronica a Beverly Hills in California.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Amilcare Pettinelli in Marocco, Non sei mai stata così bella, Palcoscenico, Lo stato dell'Unione, I trafficanti, Il cacciatore del Missouri, Orizzonti di gloria, Salto mortale, Il segreto di Pollyanna

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 46953966 LCCN: n86138591