Adolfo di Schwarzenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adolfo di Schwarzenberg

Adolfo di Schwarzenberg (155129 luglio 1600) fu dapprima barone e poi conte di Schwarzenberg.

Adolfo era figlio del Barone Guglielmo II di Schwarzenberg e di Anna von der Harff e nacque al Castello di Gimborn presso Gummersbach nel Ducato di Berg. Il padre proveniva da una famiglia che, sin dal nonno Guglielmo I era migrata dalla regione della Franconia nelle terre dell'Austria. Adolfo succedette al padre come barone di Schwarzenberg nel 1557.

La carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

Sin da giovane Adolfo entrò a far parte dell'esercito spagnolo (la Spagna era a quel tempo uno dei possedimenti della casata d'Asburgo d'Austria). Adolfo di Schwarzenberg combatté quindi al fianco di Filippo II nella Guerra degli Ottant'anni nel tentativo di liberare i Paesi Bassi spagnoli dalla presenza dei rifugiati ugonotti francesi. Sul campo di battaglia si guadagnò il titolo di Luogotenente.

Adolfo si scontrò poi contro i turchi in Ungheria. Nel 1592 divenne Governatore della fortezza di Raab.

Il trionfo[modifica | modifica wikitesto]

Come ringraziamento per i servigi prestati, ottenne la Raaberkreuze. Nel 1599, inoltre, Rodolfo II gli concesse il governo di Auspitz e il titolo di Conte associato alla signoria di Schwarzenberg. In ricordo del proprio combattimento contro l'impero ottomano, Adolfo aggiunse al suo stemma (che è ancora l'attuale dei Schwarzenberg) la testa decapitata di un turco che viene mangiata da un corvo nero (Schwarzenberg; Schwarz=nero)

Adolfo non poté godere a lungo dei benefici delle ricompense con il proprio impegno bellico, in quanto morì il 29 luglio 1600.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Il conte Adolfo sposò Margherita Wolff di Metternich, da cui ebbe un solo figlio maschio, Adamo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Barone di Schwarzenberg Successore
Guglielmo III 1557-1599 Titolo elevato a Contea
Predecessore Conte di Schwarzenberg Successore
Titolo inesistente 1599-1600 Adamo