Adolf Erman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johann Peter Adolf Erman

Johann Peter Adolf Erman /ɛʀ'mɑ̃/ (Berlino, 31 ottobre 1854Berlino, 26 giugno 1937) è stato un egittologo tedesco.

Figlio di Georg Adolf Erman, professore di fisica all'Università di Berlino, e nipote di Paul Erman. Dopo aver studiato con Georg Ebers a Lipsia e a Berlino, divenne professore straordinario nel 1883 e professore ordinario di egittologia nel 1892 all'Università di Berlino e nel 1885 venne nominato direttore del reparto egizio del museo reale.

Erman si impegnò per trent'anni, assieme alla sua scuola, nel difficile compito di recuperare la grammatica della lingua egiziana, lavorando sulle relazioni con le altre lingue semitiche. Egli cominciò, insieme a Hermann Grapow, la stesura di un dizionario della lingua egizia (il progetto fu avviato nel 1897 e concluso nel 1961), il Wörterbuch der ägyptischen Sprache, in sette volumi più altri cinque di riferimenti, a tutt'oggi il più vasto vocabolario della lingua egizia. Importanti studi svolse anche sull'arte e la religione dell'antico Egitto.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 4929529 LCCN: n50012301