Admir Mehmedi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Admir Mehmedi
Admir Mehmedi.jpeg
Dati biografici
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 182 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Friburgo Friburgo
Carriera
Giovanili
1999-2000
2000-2006
2006-2008
Bellinzona Bellinzona
Winterthur Winterthur
Zurigo Zurigo
Squadre di club1
2006-2008 Zurigo Zurigo U21 26 (9)
2008-2012 Zurigo Zurigo 84 (19)
2012-2013 Dinamo Kiev Dinamo Kiev 25 (1)
2013- Friburgo Friburgo 32 (12)[1]
Nazionale
2006
2006-2008
2008-2010
2010
2010-
2011-
2012
Svizzera Svizzera U-16
Svizzera Svizzera U-17
Svizzera Svizzera U-19
Svizzera Svizzera U-20
Svizzera Svizzera U-21
Svizzera Svizzera
Svizzera Svizzera Olimpica
3 (3)
16 (5)
26 (11)
2 (0)
9 (6)
25 (2)
1 (1)
Palmarès
 Europei di calcio Under-21
Argento Danimarca 2011
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 luglio 2014

Admir Mehmedi (Gostivar, 16 marzo 1991) è un calciatore svizzero di origini macedoni-albanesi, attaccante del Friburgo e della Nazionale svizzera.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi Bellinzona, Winterthur e Zurigo[modifica | modifica sorgente]

In giovanissima età, emigrò in Svizzera assieme ai suoi genitori, proveniente dall'attuale Macedonia. Si trasferì a Bellinzona, dove giocò anche per la squadra della città a livello giovanile. Passò poi allo Winterthur e nel 2006, entrò nel settore giovanile dello Zurigo. Nel 2008, conquistò la fiducia dell'allenatore Bernard Challandes, che lo fece debuttare in prima squadra.

Nel campionato 2010-2011, giocò 31 partite e segnò 10 reti.[2]

Dinamo Kiev[modifica | modifica sorgente]

Il 6 gennaio 2012 si trasferisce alla Dinamo Kiev firmando un contratto che lo lega alla società fino al 2016.[3] Dopo aver esordito il 4 marzo 2012 nella vittoria casalinga per un 1-0 contro l'Arsenal Kiev, Mehmedi trova subito il goal con la nuova maglia, andando a segno l'11 marzo nella vittoria esterna per 0-3 ottenuta a Kryvyj Rih contro il Kryvbas. Con la squadra ucraina non riesce però a trovare stabilmente un posto da titolare, giocando prevalentemente spezzoni di partita.

Friburgo[modifica | modifica sorgente]

Il 9 luglio 2013 passa in prestito al Friburgo, con cui esordisce il 10 agosto nella sconfitta esterna per 3-1 contro il Bayer Leverkusen. Mette a segno la prima rete con la maglia della società tedesca il 14 settembre 2013 nella sconfitta esterna contro l'Augsburg. Il 26 maggio 2014 viene riscattato definitivamente dal Friburgo.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Il 6 gennaio 2011 è stato convocato per la prima volta dal CT della Nazionale maggiore, Ottmar Hitzfeld, per la partita contro l'Inghilterra.[4] Esordisce in Nazionale maggiore il 4 giugno 2011 contro l'Inghilttera in occasione di una partita valida per le qualificazioni agli Europei 2012, entrando al 75' in sostituzione di Eren Derdiyok.[5] Segna la sua prima rete con la Nazionale rossocrociata il 26 maggio 2012 a Basilea contro la Germania.[6] Viene convocato per il Mondiale 2014, e nella prima partita della competizione mette a segno il goal del provvisorio pareggio nella vittoria per 2-1 contro l'Ecuador.[7]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Zurigo: 2008-2009

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Danimarca 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le presenze del periodo in prestito la stagione 2013-2014, sono state sommate alle altre.
  2. ^ (DE) Erstes Nationalmannschafts-Aufgebot für Admir Mehmedi, fcz.ch, 27 maggio 2011. URL consultato il 28 giugno 2014.
  3. ^ Mehmedi alla Dinamo Kiev, tio.ch, 6 gennaio 2012. URL consultato il 28 giugno 2014.
  4. ^ (DE) Mit drei Neulingen gegen England, nzz.ch, 27 maggio 2011. URL consultato il 28 giugno 2014.
  5. ^ Admir Mehmedi alla Fiorentina?, tio.ch, 28 dicembre 2011. URL consultato il 28 giugno 2014.
  6. ^ Storico successo sulla Germania, cdt.ch, 26 maggio 2012. URL consultato il 28 giugno 2014.
  7. ^ Svizzera-Ecuador 2-1, gol di Enner Valencia, Mehmedi e Seferovic, gazzetta.it, 15 giugno 2014. URL consultato il 28 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]