Adelinda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'asteroide, vedi 229 Adelinda.

Adelinda è un nome proprio di persona italiano femminile.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Femminili: Adalinda, Adelonda[1]
  • Maschili: Adelindo, Adalindo
    • Ipocoristici: Delindo, Dalindo

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Nome di origine germanica, è composto da un primo elemento che è athala (o athal, adal), "nobiltà" e da linta (o linda, lindis)[3], di identificazione più incerta. Alcune fonti lo interpretano come di "tiglio", "scudo di legno di tiglio" o solo "scudo"[1][3] (dando quindi al nome il significato di "nobile scudo" o "scudo della nobiltà"[1][3]), altre con "morbido", "tenero"[4], altre infine con "serpente"[2].

La forma inglese Ethelinda, derivata da Æðelind, un nome inglese antico imparentato con Adelindis, divenne molto raro dopo la conquista normanna, e venne temporaneamente ripreso nel XIX secolo[2]. In Italia, è distribuito nel Nord e nel Centro; la forma tronca Dalinda è diffusa soprattutto nell'Abruzzo.

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico cade il 28 agosto in ricordo della beata Adelinda di Buchau, vedova, fondatrice e badessa[5]

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Adelinda..."

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

  • Delinda Deline è un personaggio della serie televisiva Las Vegas.

Toponimi[modifica | modifica wikitesto]

  • 229 Adelinda è un asteroide della fascia principale, il cui nome è un omaggio alla moglie dell'astronomo Edmund Weiss.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Adelinda, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 12 marzo 2013.
  2. ^ a b c d (EN) Ethelinda, Behind the Name. URL consultato il 12 marzo 2013.
  3. ^ a b c d Luis López de Mesa, Rudimentos de onomatología, Impr. del Banco de la República, 1961, p. 68.
  4. ^ Åke Bergh, Études d'anthroponymie provençale, Elanders Boktryckeri Aktiebolag, 1941, p. 175.
  5. ^ (EN) Blessed Adelindis of Buchau, Saints.SQPN.com. URL consultato il 12 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi