Addio al nubilato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un addio al nubilato negli Stati Uniti

Un addio al nubilato è una festa tenuta in onore di una donna in procinto di sposarsi, nei giorni immediatamente precedenti le nozze, nella quale viene celebrato simbolicamente il suo abbandono della condizione di nubile dalle sue amiche più strette. Tradizionalmente l'addio al nubilato è organizzato dalla testimone della sposa assieme alle sue amiche più strette.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tradizione della festa di addio al nubilato è derivata dalla ben più antica tradizione della festa di addio al celibato[1], una celebrazione simile organizzata dagli amici dello sposo per lo sposo poco prima delle nozze[2].

Si ritiene che l'esistenza di una festa in onore della sposa, simile a quella che già esisteva da tempo per lo sposo, possa essersi affermata durante la cosiddetta rivoluzione sessuale, negli anni 60. Feste di questo tipo erano comunque rare fino alla metà degli anni '80 e il primo libro che espressamente ne tratta è stato pubblicato nel 1998[3].

Il significato culturale di questa festa è in larga parte da ricercarsi nel concetto di uguaglianza di genere[3].

In un primo momento, il termine "addio al nubilato" era utilizzato solo per indicare feste in onore della sposa caratterizzate da manifestazioni di liberazione sessuale. Oggi questa definizione viene utilizzata per indicare ogni tipo di festa in onore della sposa organizzata dalla sue amiche[4].

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

I partecipanti a un addio al nubilato sono normalmente solo donne[1]. La festa è tipicamente organizzata dalle donne che poi saranno anche invitate alla cerimonia nuziale e non deve mai essere organizzata dalla stessa sposa[5], per quanto questa sia ammessa a partecipare alla pianificazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Post, Peggy, Emily Post's wedding etiquette, 5ª ed., London, Collins, 2006, pp. 183–184, ISBN 0-06-074504-5.
  2. ^ Post, Emily, Etiquette in Society, in Business, in Politics and at Home', Funk & Wagnalls Company, 1922, pp. 335–337.
  3. ^ a b Montemurro, Beth, Something old, something bold: bridal showers and bachelorette parties, New Brunswick, N.J, Rutgers University Press, 2006, ISBN 0-8135-3811-4.
  4. ^ Fox, Sue, Etiquette For Dummies (For Dummies (Psychology & Self Help)), For Dummies, 2007, p. 294, ISBN 0-470-10672-7.
    «Bachelor and bachelorette trends vary from coast to coast and are changing fast in many social circles. Most every type of party is acceptable...».
  5. ^ Berry, Margaret, Don’t Be Rude: Part III, Socializing by Margaret Berry in The Morning News, 20002-09-04. URL consultato il 23 agosto 2008.
    «Don’t throw parties in your own honor. Throwing a birthday party, a shower, or an anniversary party for yourself lacks humility. It also suggests that the party is a poorly camouflaged push for gifts, instead of a heartfelt expression of affection from a dear friend.».

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Festività Portale Festività: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festività