Addio a Berlino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Addio a Berlino
Titolo originale Goodbye to Berlin
Autore Christopher Isherwood
1ª ed. originale 1939
Genere romanzo
Sottogenere biografico
Lingua originale inglese
Ambientazione Berlino, anni trenta
Preceduto da Mr Norris se ne va

Addio a Berlino (Goodbye to Berlin) è un romanzo di Christopher Isherwood, ambientato nella Germania durante il periodo della Repubblica di Weimar; considerato spesso come l'ideale continuazione di Mr Norris se ne va del 1935, assieme al quale costituisce un dittico.

L'opera, semi-autobiografica, consta di sei episodi ("Diario berlinese (autunno 1930)", "Sally Bowles", "Sull'isola di Ruegen (estate 1931)", "I Nowak", "I Landauer" e "Diario berlinese (inverno 1932-'33)"), nei quali vengono narrate le vicende di alcuni personaggi nella Berlino prenazista degli anni trenta.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Trasferitosi in Germania per lavorare ad un suo romanzo, Isherwood (l'io narrante) viene presto introdotto alla conoscenza di varie personalità del luogo in cui si trova: la padrona di casa signora Schroeder; la giovane "divinamente decadente" Sally Bowles; una ragazza inglese che canta nel locale cabaret e la cerchia più stretta dei suoi ammiratori; Natalia Landauer, ricca ereditiera di una prospera famiglia d'origine ebraica padrona d'un'azienda; infine Peter e Otto, una coppia omosessuale che lotta per far accettar la propria relazione e sessualità alla luce del sorgente nazismo.

Pubblicato per la prima volta nel 1939, il libro mette in evidenza i gruppi di persone che si trovavano più a rischio d'intimidazione, se non d'aggressione e persecuzione, da parte dei seguaci di Adolf Hitler: artisti, donne libere, ebrei ed omosessuali.

Trasposizioni teatrali e cinematografiche[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo ha ispirato un lavoro teatrale, I Am a Camera scritto da John Van Druten. Dal libro e dalla pièce sono state tratte alcune versioni cinematografiche:

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

  • Christopher Isherwood, Addio a Berlino, collana Romanzi moderni, Garzanti Libri, 1966, p. 296.
  • id., Addio a Berlino, Collana i Garzanti, Garzanti, Milano, 1975
  • id., Addio a Berlino, Collana gli Elefanti Narrativa, Garzanti, Milano, 1993-1999
  • id., Addio a Berlino, trad. di Laura Noulian, Collana Fabula n.257, Adelphi, Milano, 2013 ISBN 978-88-45-92777-5
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura