Adattamento del range chemiotattico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le risposte chemiotattiche provocate dalle interazioni ligando-recettore si distinguono in generale a seconda delle concentrazioni ottimali efficaci del ligando. Tuttavia, la correlazione di ampiezza espletata e il rapporto delle cellule rispondenti comparate al numero totale sono anche caratteristiche particolari del segnale chemiotattico.

Ricerche sulle famiglie di ligandi (p.e. amminoacidi o oligopeptidi) hanno dimostrato che c’è un adattamento dei range (ampiezze; numero di cellule che rispondono) e delle attività chemiotattiche: il mezzo chemioattrattante è accompagnato da ampi range, mentre il carattere chemiorepellente è accompagnato da stretti range.

Adattamento del range chemiotattico

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Kohidai L, Lang O and Csaba G, Chemotactic-range-fitting of amino acids and its correlations to physicochemical parameters in Tetrahymena pyriformis - Evolutionary consequences. in Cell Mol Biol, vol. 49, 2003, pp. OL487–95.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]