Adaridi AD 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adaridi AD 3
Adaridi AD 3 esposto al Museo dell'aviazione finlandese.
Adaridi AD 3 esposto al Museo dell'aviazione finlandese.
Descrizione
Tipo aereo sperimentale
Equipaggio 1
Progettista Boris Adaridin
Data primo volo 17 aprile 1924
Data entrata in servizio 1924
Data ritiro dal servizio 1931
Utilizzatore principale Finlandia Suomen ilmavoimat
Esemplari 1
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5,30 m
Apertura alare 11,60 m
Superficie alare 13,5
Peso max al decollo 260 kg
Propulsione
Motore un Salmson AD.3, 3 cilindri radiale.
Potenza 9 kW
Prestazioni
Velocità max 106 km/h

Timo Heinonen (1992). Thulinista Hornetiin - 75 vuotta Suomen ilmavoimien lentokoneita

voci di aeroplani sperimentali presenti su Wikipedia

L'Adaridi AD 3 fu un aereo sperimentale costruito in legno e progettato dall'ingegnere russo Boris Adaridin, il quale viveva in Finlandia. AD 3 fu pensato come un velivolo ad ala alta equipaggiato con un motore di bassissima potenza. Nel 1923 la Suomen ilmavoimat commissionò la realizzazione di un esemplare di AD 3 al quale non fu assegnato nessun codice identificativo ufficiale. Il volo inaugurale avvenne il 17 aprile 1924.

L'asso tedesco Emil Thuy (32 vittorie ottenute durante la Grande Guerra), provò il velivolo e lo definì mediocre nelle qualità di volo ed inoltre il piccolo motore da 9 kW inadeguato allo scopo. Comunque l'aereo non fu ideato come mezzo militare, ma solo come un esercizio atto ad affinare le tecniche costruttive in campo aeronautico.

Il velivolo fu di stanza presso la squadriglia di caccia della base aerea di Utti dall'estate del 1924 fino al 1931 e volò molto raramente, anche perché difficilmente veniva assegnato a piloti con poca esperienza.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Finlandia Finlandia

Esemplari attualmente esistenti[modifica | modifica sorgente]

Il solo esemplare realizzato di AD 3 è conservato presso le strutture museali del Suomen Ilmailumuseo, a Vantaa, assieme ad altri modelli dell'aviazione finlandese.

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Timo Heinonen (1992). Thulinista Hornetiin - 75 vuotta Suomen ilmavoimien lentokoneita. Tikkakoski: Keski-Suomen ilmailumuseo. ISBN 9519568824.
  • Kalevi Keskinen, Kari Stenman, Klaus Niska (1976). Suomen ilmavoimien lentokoneet 1918-1939. Helsinki: Tietoteos. ISBN 9519035206.
  • Kalevi Keskinen, Kyösti Partonen, Kari Stenman (2005). Suomen ilmavoimat I 1918-1927. Helsinki: Tietoteos. ISBN 9529943229.