Adam Phillips (animatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Adam Phillips, noto anche con lo pseudonimo di Chluaid (Narromine, 29 gennaio 1971), è un animatore, blogger, disegnatore, cineasta, fumettista, game designer e scrittore australiano, è uno degli animatori flash più famosi del web.

Le sue animazioni le pubblica sul suo blog BiteyCastle (dove ha pubblicato tutte le sue animazioni), sul suo profilo di Newgrounds dove è diventuto nel 2010 uno degli artisti più popolari di Newgrounds e dove le sue animazioni sono divenute famose; mentre sul suo canale di YouTube ha caricato buona parte delle sue animazione e pubblica molti tutorial per imparare l'utilizzo di software per l'animazione flash (in particolare modo per il software ToonBoon Pro). È famoso per essere il creatore della saga di Brackenwood: una delle serie animate flash più popolari di Internet.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Adam Phillips è nato e cresciuto a Narromine, nel Nuovo Galles del Sud, suo padre è un ex giocatore di rugby e sua madre una casalinga.

Fin da bambino Adam ha mostrato una precoce passione artistica e durante la pubertà e l'adolescenza si diletta a disegnare tutto che gli capitava sott'occhio.

Adam Phillips sulla sua precoce abilità di disegnatore scherzosamente afferma:

« I miei genitori avevano già notato questa mia passione e che secondo loro avrei imparato prima a tenere una matita in mano, poi a camminare. »
(Adam Phillips[1])

Nonostante il suo prodigio giovanile per il disegno, Adam Phillips non decide di affrontare subito una carriera nel cinema d'animazione e dopo aver ottenuto il diploma di scuola superiore nel 1989, a diciotto anni, si mette a trovare un lavoro.

Nel 1989 si trasferisce nel Queensland e trova lavoro presso un'acciaieria, ma resta infortunato nel 1991: mentre lavorava con una saldatrice un guanto resta bloccato attorno all'albero rotante della macchina trascinandosi con se il suo braccio sinistro e rompendo le ossa del polso. Il suo braccio infortunato rischiò pure l'amputazione, cosa che non avvenne e dopo tre mesi di convalescenza il suo braccio tornò intero.

Durante la convalescenza medita sulle sue ambizioni. Mentre è in ospedale gli capita di tornare a scarabocchiare sui fogli come faceva in età giovanile e riscoperta la sua dote nell'arte decide di dedicare la sua vita al disegno. Ripreso dalla convalescenza Adam si trasferisce a Sydney e nel 1993 viene assunto dalla Walt Disney Animation Australia come bozzettista. Per la sua bravura viene promosso come "character animator" nel 1995 e nel 1998 viene promosso come "creatore di effetti speciali", lavorando per i sequel direct-to-video di alcuni dei più noti classici Disney[2]

Nel 2000 inizia a dedicarsi all'animazione flash: i suoi primi cortometraggi sono tratti dalle storie che ricordava dall'infanzia; un altro prodotto significativo di Adam in questo periodo è il videoclip musicale della canzone Transdermal Celebration della Experimental Rock Band Ween di cui Adam è un fan, il videoclip vince nel 2003 il premio di miglior cartone animato al Flash Forward Film Festival.

Nel 2002 pubblica il primo episodio della saga di Brackenwood Bingbong of Brackenwood (che lo renderà famoso sul web) e comincia a scriver un libro sulle tecniche dell'animazione flash.

Nel dicembre 2004 lascia definitivamente la Walt Disney Pictures, diventa un animatore freelance e da allora si dedica a tempo pieno ai suoi lavori: dopo aver lasciato la Disney si è trasferito a Leura (dove tuttora vive), nel Nuovo Galles del Sud, ha sviluppato la saga di Brackenwood e con le sue animazioni partecipa a numerosi festival sull'animazione multimediale ottenendo un buon riscontro sia dalla critica che dal pubblico.

Ha collaborato con la Electronic Arts' BioWare San Francisco Studios nel videogioco Dragon Age nel 2006.

Collabora per la realizzazione degli effetti speciali nella serie televisiva Bob's Burger fin dalla prima stagione (2011)

Attualmente (2013) Adam Phillips sta sviluppando un videogame online chiamato Dashkin, ambientato sulla sua Brackenwood.

È intenzione di Adam Phillips creare una linea di prodotti su Brackenwood: allo stato attuale di questo progetto esistono T-Shirts, spille e peluches su Bitey, il protagonista umanoide della saga.

Adam Phillips sta pensando si rendere popolare la sua Brackenwood non soltanto continuando a produrre gli episodi sul Web (dove è divenuta una cult saga); ma creando anche una serie televisiva, una serie di libri (è nelle intenzioni di Adam anche un graphic novel sul suo mondo immaginario) e un possibile lungometraggio basato sul suo forestoso mondo.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Animatore[modifica | modifica sorgente]

Brackenwood[modifica | modifica sorgente]

Adam Phillips è famoso per essere il creatore della Saga d'Animazione flash di Internet Brackenwood, questi sono gli episodi che attualmente la costituiscono:

  • Auld Sage (2000)
  • Bingbong of Brackenwood (2002)
  • Bitey of Brackenwood (2004)
  • Prowlies at the River (2004)
  • LittleFoot - Part 1 (2005)
  • the YuYu - Part 2 (2006)
  • Waterlollies (2007)
  • The Last of the Dashkin (2009)

Altri lavori[modifica | modifica sorgente]

Oltre alla Saga d'Animazione flash di Internet Brackenwood, Adam Phillips è animatore anche delle seguenti animazioni:

  • 30 shorts in 30 days
  • Pokies - Phillips' first flash
  • Night Shift
  • HitchHiker
  • for Halloween 2005
  • Halloween 2006
  • Frank
  • The Wish
  • Angry Man
  • Transdermal Celebration music video].

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Flash MX Most Wanted: Effects & Movies
  • New Masters of Flash: Volume 3
  • Bitey Castle Academy: Flash CS3 Animation - Corso di un anno per imparare le tecniche dell'animazione flash
  • Brackenwood Character Sketchbook 2002-2012 - Il testo è stato pubblicato per il decennale della nascita di Brackenwood ed è una raccolta di disegni e di bozze che raccontano l'evoluzione della Saga

Progetti futuri[modifica | modifica sorgente]

Adam Phillips ha intenzione di trasportare sul Grande Schermo la sua Brackenwood: probabilmente la storia del possibile futuro lungometraggio sulla sua creazione è stata accennata dai suoi web cartoons e ha iniziato a sviluppare una sceneggiatura dal 2009.

Sul suo sito ha reso scaricabarile un ebook scritto di suo pugno intitolato Bitey Castle Academy: Flash CS3 Animation: corso di un anno per imparare le tecniche di animazione flash del quale ogni anno scrive una versione aggiornata.

Oltre alla saga di Brackenwood, Adam Phillips sta sviluppando una nuova serie animata di cui non perviene ancora il titolo-

Premi[modifica | modifica sorgente]

  • 2003Flashforward (New York City 2003): The Hitchhiker vincitore della categoria Animazione.
  • 2004—Flashforward (San Francisco 2004): Bingbong of Brackenwood finalista alla categoria "Animazione".
  • 2004—TGSNT: Bitey of Brackenwood vice campione della giuria.
  • 2005—TGSNT: Gran Premio della Giuria per Prowlies at the River.
  • 2005—Flashforward (San Francisco 2005): Prowlies at the River vincitore della categoria Animazione.
  • 2006—Flashforward (Seattle 2006): littleFoot vincitore della categoria Animazione.
  • 2006Annecy International Animated Film Festival (Annecy, Francia 2006): littleFoot nomination della categoria Internet.
  • 2006—Flashforward (Austin 2006): the Yuyu vincitore della categoria "Animazione".
  • 2007—Flashforward (Boston 2007): 30 Shorts : 30 days vincitore della categoria Miglior doppiaggio.
  • 2008Newgrounds: Waterlollies: vincitore del premio NG Tank Award for Best Movie of 2007.
  • 2008—12th Annual Webby Awards: La saga di Brackenwood Premio Speciale della Giuria nella categoria Animazione
  • 2008—12th Annual Webby Awards: La saga di Brackenwood Premio Speciale della Giuria Best Use of Animation/Motion Graphics
  • 2010—W3 Awards W3 Awards: The Last of the Dashkin vincitore del Silver Award

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1]
  2. ^ Adam Phillips - IMDb

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]