Adalen 31

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adalen 31
Titolo originale Ådalen 31
Paese di produzione Svezia
Anno 1969
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Bo Widerberg
Soggetto Bo Widerberg
Sceneggiatura Bo Widerberg
Fotografia Jörgen Persson
Montaggio Bo Widerberg
Interpreti e personaggi
Premi

Adalen 31 è un film del 1969 diretto da Bo Widerberg, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al 22º Festival di Cannes[1] e nominato all'Oscar al miglior film straniero.


Ådalen 31 (pronuncia svedese: [o ː dɑ lən ː]) (pubblicato negli Stati Uniti come Riots Adalen/ Disordini Adelen) è un film drammatico svedese del 1969 diretto da Bo Widerberg. Il film raffigura le sparatorie ad Ådalen del 1931, in cui le forze armate svedesi hanno aperto il fuoco contro i manifestanti laburisti nel distretto svedese di Ådalen uccidendo cinque persone, tra cui una giovane ragazza. Il film è stato X-valutato negli Stati Uniti. Ha vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes ed è stato nominato per l'Academy Award per il Miglior Film in Lingua Straniera. Nei primi anni 1930, la famiglia della classe operaia di Andersson Ådalen stava prendendo parte ad un enorme sciopero simpatizzante per i lavoratori del Marma città. Harald, il padre di famiglia, cattura pesce e lo lavora per sostenere la sua famiglia, pur mantenendo un buon umore. Kjell, il figlio maggiore, lavora presso l'ufficio del direttore di una segheria locale, e viene educato alla musica classica, l'impressionismo e la pronuncia francese dalla moglie del manager. Suona in un gruppo jazz con l'amico Nisse...

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1969, festival-cannes.fr. URL consultato il 14 giugno 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Adalen 31 in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema