Adalardo di Parigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il conte Adalardo di Parigi (in lingua franca: Adalhard) (830 circa – Parigi, 10 ottobre 890[1]) è stato un nobile francese.

Fu conte palatino dall'877 e conte di Parigi da circa l'885 fino alla sua morte[2]. Fu anche marchese del Friuli.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Adalardo di Parigi era il figlio del conte Wulfhard di Flavigny[2] e di Susanna di Parigi, figlia maggiore del conte Begone di Parigi.

Verso l'882[3], succedette come conte di Parigi a suo zio Leotardo II di Parigi, figlio del conte Begone di Parigi. Mantenne il titolo da circa l'885 all'890.

I suoi figli furono[1]:

Corrado I di Borgogna della famiglia Welfen (guelfi) gli succedette come conte di Parigi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Adalhard - Geni
  2. ^ a b Wulfhard sul sito FMG
  3. ^ Régine Le Jan, Famille et pouvoir dans le monde franc : VIIe-Xe siècle, Publications de la Sorbonne, 1995, volume 33, pag. 215

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Baldwin, Edea. "Count Adalard of Paris: A Family History". Family History.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Conte di Parigi Successore
Leotardo II circa 885 - circa 890 Corrado I di Borgogna