Actinomyces

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Actinomyces
Actinomyces spp 01.jpg
Agar plate culture of an Actinomyces species.
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Actinobacteria
Ordine Actinomycetales
Famiglia Actinomycetaceae
Genere Actinomyces
Harz, 1877
Specie

A. bovis
A. bowdenii
A. canis
A. cardiffensis
A. catuli
A. coleocanis
A. dentalis
A. denticolens
A. europaeus
A. funkei
A. georgiae
A. gerencseriae
A. graevenitzii
A. hongkongensis
A. hordeovulneris
A. howellii
A. humiferus
A. hyovaginalis
A. israelii
A. marimammalium
A. meyeri
A. naeslundii
A. nasicola
A. neuii
A. odontolyticus
A. oricola
A. radicidentis
A. radingae
A. slackii
A. streptomycini
A. suimastitidis
A. suis
A. turicensis
A. urogenitalis
A. vaccimaxillae
A. viscosus

Actinomyces è un genere di batteri Gram-positivo.

Fisiologia e struttura[modifica | modifica wikitesto]

I batteri del genere Actinomyces sono bacilli gram-positivi anaerobi obbligati o facoltativi non acido-resistenti (a differenza di Nocardia, morfologicamente simile). Sono caratterizzati da una crescita lenta nelle colture di laboratorio e si rendono responsabili di infezioni croniche a sviluppo lento. In genere sviluppano forme filamentose (ife) simil-fungine, tuttavia sono da considerarsi batteri per la mancanza di mitocondri e membrana nucleare, inoltre si replicano per scissione e sono sensibili alle penicilline (ma non ai chemioterapici antimicotici)

Patogenesi[modifica | modifica wikitesto]

I batteri del genere Actinomyces colonizzano il tratto respiratorio superiore, il tratto gastrointestinale e apparato genitale femminile. Normalmente non sono presenti sulla superficie cutanea e si rendono causa di malattia nell'uomo solo quando le normali barriere mucose vengono danneggiate da un trauma, interventi chirurgici o infezioni in genere. La patologia viene indicata con il termine di actinomicosi ed è caratterizzata dallo sviluppo di lesioni granulomatose croniche che diventano suppurative con formazione di ascessi spesso collegati da tragitti fistolosi. Negli ascessi e nei tragitti fistolosi sono spessi visibili colonie macroscopiche di microrganismi simili per aspetto a granelli di sabbia; tali colonie sono indicate con il nome di granuli sulfurei per il caratteristico colore giallo-arancione. Le colonie sono costituite da ammassi filamentosi legati insieme da fosfato di calcio, caratteristica che conferisce alla superficie del tessuto interessato dall'infezione una consistenza dura. Più frequentemente Actinomyces è responsabile di infezioni miste (polimicrobiche) del cavo orale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Holt JG (editor), Bergey's Manual of Determinative Bacteriology, 9th ed., Williams & Wilkins, 1994, ISBN 0-683-00603-7.
  • Madigan M; Martinko J (editors)., Brock Biology of Microorganisms, 11th ed., Prentice Hall, 2005, ISBN 0-13-144329-1.
  • Patrick R. Murray, Ken S. Rosenthal, Micheal A. Pfaller, Microbiologia Medica, sesta ed., ELSEVIER, 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia