Acquedotto di Ferrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'acquedotto di Ferrara o Serbatoio dell'Acquedotto è una costruzione architettonica situata a Ferrara e ubicata in piazza XXIV maggio.

La costruzione è stata eretta dall'ingegnere Carlo Savonuzzi fra il 1930 e il 1932, avvalendosi dei precedenti progetti avanzati dall'ingegnere Adamo Boari, nell'area dell'ex rione Giardino.

L'acquedotto ferrarese appare come una struttura moderna ma che allo stesso tempo richiama ad interventi risalenti al periodo rinascimentale. La costruzione è stata concepita quasi interamente in cemento armato ed appare a prima vista piuttosto imponente ma grazie alle intuizioni dei suoi realizzatori l'acquedotto ha assunto una propria maestosità e leggiadria estetica, inserito in una vasta piazza circondata dal verde e da alti alberi che ne testimoniano le grandi dimensioni.

La struttura è alta circa 37 metri e poggia su di una base tendenzialmente circolare assimilabile agli antichi templi cinquecenteschi. Dalla base a dodecaedro si diramano due scalinate, una delle quali porta ad un'imponente fontana. Oltre il basamento dodecagonale rivestito in pietra trachitica si innalzano dodici colonne alte 12 metri che sorreggono il grande serbatoio pensile della capienza di 2.500 mc. Termina la struttura una grande cupola a gradoni.

Di rilevante effetto e importanza appare la fontana realizzata da Arrigo Minerbi in contemporanea con l'acquedotto che ritrae il fiume Po e i suoi affluenti: infatti i pioppi che circondano la costruzione sono un riferimento al mito classico di Fetonte e alle sue sorelle, le Eliadi, trasformate proprio in pioppi quando il fratello, colpito da Zeus per punirlo della sua incapacità di guidare il carro che trainava il Sole, cadde precipitosamente nella Pianura Padana trasformandosi nel fiume Eridano, l'odierno Po.

Oggi l'area dell'acquedotto ferrarese rappresenta uno dei maggiori luoghi di ritrovo e incontri della popolazione, nonché una delle zone più tranquille e verdi inserita nel pieno della città e lontana dal traffico. A rendere il luogo attrattivo sono soprattutto i locali, come bar e gelaterie, i negozi e gli spazi attrezzati con giochi per bambini.

Terminata la funzione per cui erano stati costruiti il serbatoio di raccolta dell’acqua e gli impianti idraulici (dopo la costruzione di nuovi stabilimenti idrici a Pontelagoscuro), negli anni Novanta si pensò di adibire ad uso pubblico gli appartamenti situati al primo piano dell'edificio, utilizzati dall'ingegnere dell'acquedotto e fino agli anni Ottanta dal custode: oggi gli ambienti al suo interno sono a disposizione del centro per le famiglie Isola del Tesoro.

I primi giorni di settembre il centro organizza attorno all'acquedotto il festival artistico, ludico e teatrale Estate Bambini, momento culturale e di divertimento per i cittadini più giovani.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria