Acquedotto cerebrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sezione attraverso collicolo superiore che mostra il percorso del nervo oculomotore.
Disegno delle cavità ventricolari, viste dal lato.

L'acquedotto cerebrale o dotto mesencefalico o acquedotto di Silvio, contiene il liquido cerebro-spinale all'interno del mesencefalo, e collega il terzo ventricolo nel diencefalo al quarto ventricolo nella regione del mesencefalo e metencefalo, situato dorsalmente sul ponte e ventralmente sul cervelletto.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

L'acquedotto cerebrale, analogamente ad altre parti del sistema ventricolare del cervello, si sviluppa dal canale centrale del tubo neurale. In particolare, il condotto origina dalla porzione del tubo neurale che è presente nello sviluppo del mesencefalo, da cui il nome "dotto mesencefalico".[1]

Patologia[modifica | modifica sorgente]

Un blocco in tale condotto è causa di idrocefalo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tao Le, Vikas Bhushan e Neil Vasan, First Aid for the USMLE Step 1: 2010 20th Anniversary Edition, USA, The McGraw-Hill Companies, Inc., 2010, p. 126. ISBN 978-0-07-163340-6.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]