Acomys russatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Topo spinoso dorato
Golden Spiny Mouse (Acomys russatus).JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Deomyinae
Genere Acomys
Specie A.russatus
Nomenclatura binomiale
Acomys russatus
Wagner, 1840
Sinonimi

A.affinis

Il topo spinoso dorato (Acomys russatus Wagner, 1840) è un roditore della famiglia dei Muridi diffuso nel Vicino Oriente.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Roditore di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 90 e 122 mm, la lunghezza della coda tra 56 e 81 mm, la lunghezza del piede tra 19 e 22 mm, la lunghezza delle orecchie tra 19 e 22 mm e un peso fino a 53,2 g.[3]
Le parti superiori variano dal rossastro all'arancione-rossastro, con la base dei peli grigia. Il dorso è ricoperto di peli spinosi lunghi fino a 13,1 mm. Le parti ventrali sono bianche. La linea di demarcazione lungo i fianchi è netta. Sono presenti delle macchie bianche alla base anteriore e posteriore di ogni orecchio, il quale è ricoperto di piccoli peli che variano dal bianco al giallo-brunastro. Gli artigli sono nero-brunastri con la punta bianca. La coda è più corta della testa e del corpo. Le varie sottospecie si distinguono dal colore della pelliccia. A.r.lewisi è la forma più scura, mentre A.r.aegyptiacus è la più chiara, con il colore del dorso più giallastro e brillante. Il cariotipo è 2n=66 FN=66.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

È una specie terricola e diurna. Sembra evitare gli individui della specie Acomys cahirinus e diventa attivo quando quest'ultimi cessano le attività e viceversa.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre principalmente di parti vegetali.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Si riproduce durante tutto l'anno. Le femmine danno alla luce 1-5 piccoli alla volta dopo una gestazione di 4-5 settimane. I nascituri pesano fino a 7 g e solitamente aprono gli occhi dopo pochi giorni. Raggiungono la maturità sessuale dopo 2-3 mesi. L'aspettativa di vita è solitamente di 3 anni, anche se può raggiungere i 5.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nel Vicino Oriente, dall'Egitto orientale alla Giordania e fino allo Yemen a sud. La popolazione egiziana ad est del Nilo si è ridotta drasticamente negli ultimi 50 anni.

Vive in terreni rocciosi ai marigini degli uadi alla base dei jebel o sulle cime montane fino a 2.000 metri di altitudine.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono state riconosciute 4 sottospecie:

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato che questa specie è ampiamente diffusa e abbondante. La sottospecie A.r.lewisi avendo un areale più limitato e un habitat ristretto, è probabilmente prossima alla minaccia., classifica A.russatus come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Scott, D., Shenbrot, G. & Amr, Z. 2008, Acomys russatus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Acomys russatus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Lee, Watkins & Cash, 1998, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Thomas E.Lee, James F.Watkins III & Courtney G.Cash, Acomys russatus in Mammalian Species, vol. 590, 1998, pp. 1-4.
  • Stephan Aulagnier & Al., Guide des mammiferes d'Europe, d'Afrique du Nord et du Moyen-Orient, Delachaux & Niestlé SA, Parigi, 2011. ISBN 9788889999707.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi