Acis et Galatée

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aci e Galatea
Titolo originale Acis et Galatée
Lingua originale francese
Genere pastorale eroica
Musica Jean-Baptiste Lully
Libretto Jean Galbert de Campistron
Fonti letterarie Metamorfosi di Ovidio
Atti 3 e un prologo
Epoca di composizione 1686
Prima rappr. 6 settembre 1686
Teatro Château d'Anet
Personaggi

Aci e Galatea (titolo originale Acis et Galatée) è un'opera di Jean-Baptiste Lully. Nonostante la maggior parte delle sue opere appartengano al genere della tragédie en musique, Lully chiamò questo suo lavoro pastorale eroica, forse poiché essa tratta un tema pastorale e si svolge in soli tre atti (più un prologo), rispetto ai cinque atti delle altre opere di Lully. Jean Galbert de Campistron scrisse il libretto ricavato liberamente dalle Metamorfosi di Ovidio.

Essa venne commissionata da Luigi Giuseppe di Vendôme in onore di Louis, le Grand Dauphin. Lully non si avvalse del suo solito collaboratore Philippe Quinault, poiché egli non era abituato a scrivere lavori teatrali.

Prima rappresentazione[modifica | modifica wikitesto]

La prima venne rappresentata al Château d'Anet il 6 settembre 1686 e successivamente replicata all'Académie Royale de Musique il 17 settembre 1686.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è imperniata su di un triangolo amoroso fra i tre personaggi principali, Aci, Galatea e Polifemo. Polifemo, pazzo di gelosia, uccide Aci, ma Nettuno fa rinascere Aci dalle acque del fiume che porta il suo nome.[1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lully: Acis & Galatée (Fouchécourt, Gens, Naouri, Crook, Delunsch, Félix, Masset; Les Musiciens du Louvre; Conductor Minkowski). Archiv (1998).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roscow

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]