Acido selenico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido selenico
Struttura dell'acido selenico
Struttura dell'acido selenico 3D
Nome IUPAC
acido tetraossoselenico (VI)
Nomi alternativi
acido selenico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare H2SeO4
Massa molecolare (u) 144,97
Aspetto solido incolore deliquescente
Numero CAS [7783-08-6]
Numero EINECS 2319794
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2,95 g/cm3
Indice di rifrazione 1,5174
Costante di dissociazione acida a 298 K Ka1 > 1
Ka2 = 1,2·10−2
Temperatura di fusione 58 °C (331 K)
Indicazioni di sicurezza
TLV (ppm) non assegnato
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine tossicità acuta pericoloso per l'ambiente
Frasi H 301 - 331 - 373 - 410
Consigli P 261 - 273 - 301+310 - 311 - 501 [1][2]

L'acido selenico è l'ossoacido del selenio esavalente. Deriva solo formalmente dal triossido di selenio che è instabile, quindi viene preparato per azione di ossidanti forti su selenio, diossido di selenio e acido selenioso:

Se + 3 Cl2 + 4 H2O → H2SeO4 + 6 HCl
SeO2 + H2O2 → H2SeO4
5 H2SeO3 + 2 MnO4 + H+ → 5 HSeO4 + 2 Mn2+ + 3 H2O

In soluzione si comporta da acido forte, è disidratante e carbonizza molte sostanze organiche.

Inoltre ha spiccate proprietà ossidanti ( = 1,15 V) tali da attaccare i metalli nobili e svolgere cloro dall'acido cloridrico:

2 Au + 3 HSeO4 + 9 H+ → 2 Au3+ + 3 H2SeO3 + 3 H2O
H2SeO4 + 2 HCl → Cl2 + H2SeO3 + H2O

Queste reazioni sono lente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 19.03.2012, riferito alla soluzione acquosa al 40%
  2. ^ Smaltire presso un impianto di trattamento dei rifiuti autorizzato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia