Acido corismico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido corismico
Struttura chimica dell'acido corismico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C10H10O6
Massa molecolare (u) 226.18
Numero CAS [617-12-9]
PubChem 12039
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 140 °C
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine irritante

pericolo

Frasi H 302 - 312 - 315 - 319 - 332 - 335 - 350 - 361
Consigli P 201 - 261 - 280 - 305+351+338 - 308+313 [1]

L'acido corismico, più comunemente noto per la sua forma anionica corismato, è un importante intermedio biochimico nel metabolismo di piante e microorganismi.

Nelle piante è un derivato della via dell'acido shikimico e funge da precursore nelle sintesi dei seguenti composti:

Biosintesi[modifica | modifica sorgente]

Shikimato → shikimato-3-fosfato → 5-enolpiruvilshikimato-3-fosfato.

Chorismate pathway 1.png


La corismato sintasi è l'enzima che catalizza la reazione finale 5-enolpiruvilshikimato-3-fosfato → corismato.

Chorismate pathway 2.png


L'enzima isocorismato sintasi catalizza l'isomerizzazione del corismato a isocorismato.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 25.10.2012
  2. ^ Mary C. Wildermuth, Julia Dewdney, Gang Wu e Frederick M. Ausubel, Isochorismate synthase is required to synthesize salicylic acid for plant defence in Nature, vol. 414, 29 novembre 2001. URL consultato il 1º luglio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]