Achille Fontanelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Croff: Achille Fontanelli

Achille Fontanelli (Modena, 18 novembre 1775Milano, 22 luglio 1838) è stato un generale italiano, che servì nel Regno d'Italia e nell'esercito napoleonico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Achille Fontanelli fu volontario a fianco dei francesi nella legione rivoluzionaria italiana nel 1797, divenne aiutante di campo di Napoleone Bonaparte nel 1802, fu nominato generale di brigata nel 1804 e fu posto al comando della guardia reale italiana nel 1807.

Dopo la battaglia di Wagram (1809), Napoleone lo nominò conte dell'Impero e gli conferì l'onorificenza della Legion d'onore come grande ufficiale. Nel 1810 fu nominato generale di divisione e nel 1813 ottenne l'ordine della Corona Ferrea. Fu ministro della guerra e della marina del Regno d'Italia dal 1811 al 1814.

Prese parte alla battaglia di Lipsia (16-19 ottobre 1813) alla testa della XV divisione di fanteria, IV Corpo di Bertrand, composta di quattro reggimenti e una batteria divisionale (brigate Sant'Andrea e Moroni) di italiani. Dopo Lipsia la divisione da lui comandata riuscì a conservare Lindenau, mantenendo così aperta l'unica via di ritirata a quel che restava della Grande Armata.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore
Commendatore dell'Ordine della Corona Ferrea - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona Ferrea

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giuseppe Jacopetti, Biografie di Achille Fontanelli, di Francesco Teodoro Arese e di Pietro Teulie, scritte dal maggiore Jacopetti, Milano, Borroni e Scotti, 1845 (on-line)