Acerbo Nimis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acerbo Nimis
Lettera enciclica di Papa Pio X
Stemma di Papa Pio X
Anno 15 aprile 1905
Anno di pontificato II
Traduzione del titolo In troppo ingrati
Argomenti trattati Insegnamento della dottrina cristiana (Catechismo)
Enciclica papale nº IV di XVI
Enciclica precedente Iucunda Sane
Enciclica successiva Il Fermo Proposito

Acerbo Nimis è un'enciclica di papa Pio X, datata 15 aprile 1905, dedicata all'insegnamento della dottrina cristiana.

Argomenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. L'ignoranza della religione causa principale dell'odierno rilassamento.
  2. L'ignoranza della religione male comune ai nostri tempi.
  3. Dall'ignoranza della religione dipende oggi la corruzione dei costumi.
  4. La conoscenza delle cose religiose non è soltanto lume all’intelletto, ma guida e stimolo della volontà.
  5. A chi spetti l'obbligo dell'insegnamento religioso.
  6. Encomio delle insegnamento del catechismo.
  7. Ogni sacerdote ha il dovere di ammaestrare i fedeli.
  8. Obbligo specialissimo e quasi particolare che ne hanno i parrochi.
  9. La spiegazione del Vangelo ed il catechismo sono due obblighi del parroco.
  10. L'ufficio del catechista.
  11. Si deplora nuovamente la universale ignoranza delle cose religiose.
  12. La fede infusa nel battesimo ha bisogno di cultura.
  13. Si determina e si impone ciò che ogni parroco deve fare per l'educazione dei fedeli nelle cose religiose.
  14. Tocca ai Vescovi vigilare accuratamente l'esecuzione delle cose prescritte.
  15. L’insegnamento del catechismo richiede grande preparazione.
  16. Esortazione ai Vescovi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]