Ace Combat Infinity

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ace Combat Infinity
Logo of Ace Combat Infinity.png
Sviluppo Namco Project Aces
Pubblicazione Namco Bandai Games
Serie Ace Combat
Data di pubblicazione Giappone 20 maggio 2014
Zona PAL 28 maggio 2014
Genere Simulatore di volo
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma PlayStation 3
Distribuzione digitale PlayStation Network
Fascia di età ESRB: T
PEGI: 12

Ace Combat Infinity (in giapponese エースコンバット インフィニティ‎; Ēsu Konbatto Infiniti) è un videogioco free-to-play di azione sviluppato da Project Aces (Namco) esclusivamente per la PlayStation 3. È il XVII titolo in della serie Ace Combat, ed è stato formalmente annunciato da Namco Bandai Games il 2 agosto 2013[1]. È il primo titolo free-to-play della serie di Ace Combat, il gioco si svolge sulla Terra, tuttavia, comprende anche alcuni elementi dei vecchi giochi Ace Combat, tra cui: alcuni eventi storici, superarmi, e piani originali.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In una realtà alternativa nel 1994, il 5254 Ulisse entrò in collisione con una luna fittizia di Giove chiamato Polifemo. La collisione ha provocato una massa di 10.000 meteore che dovevano impattarsi sulla Terra in cinque anni. I paesi del mondo hanno deciso di costruire diverse reti Railgun anti-aeree denominate "Stonehenge", che avrebbero dovuto distruggere gli asteroidi prima che impattassero con la Terra. Nel luglio 1999, le meteore si avvicinarono sulla Terra. La rete railgun è inefficace contro il gran numero di meteore, e si conclude in una catastrofica perdita di vite. Circa il 20% del mondo è stato segnalato distrutto. E, in particolare modo l'Eurasia risulta quasi completamente distrutta. 20 anni dopo, nel 2019, scoppia un conflitto tra un'organizzazione conosciuta come le Forze delle Nazioni Unite (UNF) e un'altra fazione sconosciuta. L'UNF assume una compagnia militare privata chiamata "Arrows Air Defense and Security", e utilizza il suo squadrone per le operazioni di volo. Le battaglie della campagna principale si verificano a Tokyo, una zona di rifugio immaginaria in Russia chiamata Iyuli, e in Turchia, dove è stata creata una delle reti Railgun Stonehenge. Armi laser e un'arma simile ai missili balistici sono anche noti nel single-player, insieme a un gruppo terroristico conosciuto come "Sons of Troia". Il giocatore prenderà il controllo del Bone Arrow 4, il cui nominativo è "Reaper", con un emblema del mietitore sul suo aereo.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Reaper (リーパー Ri-Pa?)
È il protagonista principale della campagna ed è un pilota di caccia che lavora con la compagnia militare privata Arrow Air Defense. Egli è il quarto pilota dello squadrone Bone Arrow.
Viper (毒蛇 Va-i-pa?)
Viper è il capo squadrone della Bone Arrow. Egli è molto rispettato dai suoi alleati (anche Omega, che non scherza su di lui di tanto in tanto), e sembra essere conosciuto in tutto il mondo come un asso mercenario veterano. Il suo emblema personale è un serpente che fa il segno dell' infinito, che significa "che ha abbattuto così tanti nemici, che non riesce nemmeno a tenere più il conto".
Bronco (ブロンコ Buronko?)
Bronco era un pilota mercenario appartenente alla Bone Arrow Squadron. Non era ben noto, e per lo più si chiude a se stesso. La maggior parte del suo contributo per la squadra si è verificato durante l'Operazione Crusher, in cui ha assistito il resto della squadra nel distruggere le Stonehenge Type-3.
Goodfellow (グッドフェロー Guddoferō?)
Goodfellow è il comandante della Task Force del 118° volo Bone Arrow. In precedenza ha agito in qualità di comandante dello squadrone Bone Arrow prima della sua fusione con le forze delle Nazioni Unite. Durante le operazioni, agisce come unità AWACS per i piloti della Bone Arrow.
Omega (オメガ Omega?)
Omega è uno dei piloti dello squadrone Bone Arrow. Ha guadagnato il soprannome di "Re del salvataggio" per essere sempre abbattuto durante le operazioni.
Squadrone Ridgeback (リッジバック Rijjibakku?)
Lo squadrone Ridgeback è uno squadrone d'elite guidato da Slash ed Edge che pilotano uno Shinden modificato con una striscia bianca sulla sezione dorsale dell'aereo.
Camilla (カミラ Kamira?)
Camilla è una Bambina che canticchia sempre il tema di Mappy (e qualche volta anche di Sky Kid), soprannominata maestro delle farfalle. È una parte del Progetto Papillon, e ha vissuto all'interno del satellite sviluppato da tale programma per un tempo indeterminato. Il collegamento del satellite con il software del COFFIN, fornisce ossigeno a Camilla per mantenerla in vita, e le permette anche di assumere il controllo del suo aereo QFA-44 Carmilla e i droni MQ-90L in modo che gli esseri umani non possano gestirla. Lei riceve di tanto in tanto lezioni di storia attraverso Kvasir, un'entità sconosciuta che può anche avere il controllo non completo sul suo aereo.
Kvasir (クヴァシル Kuvu~ashiru?)
Kvasir è un'entità sconosciuta, che si ritiene essere o umano o un'intelligenza artificiale. È responsabile della supervisione di Camilla nel satellite del progetto Papillon.
Nugget (ナゲット Nagetto?)
Nugget è il nome dato al personaggio mascotte di Ace Combat Infinity. È un piccolo uccellino giallo che indossa un casco e tiene in mano un modellino di aereo. Egli appare in genere nei materiali promozionali, come ad esempio gli annunci dei prossimi tornei, la manutenzione, o pietre miliari nel gioco, ma appare anche come pilota di uno Shinden giallo con scritto "Happy New Year" e con una sua immagine ritratta sulla coda, inoltre si traveste ogni tanto da Captain Andersen, personaggio di Ace Combat 5.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Infinity ha avuto una lunga campagna teaser da parte di Namco Bandai e Kazutoki Kono (direttore di Ace Combat: Assault Horizon), dai post dell'account Twitter di Project Aces e Kazutoki Kono e con un sito web per il gioco pubblicato l'11 luglio, dando vari indizi per i fan della serie da decifrare. Il titolo del gioco e alcuni vaghi dettagli sono stati annunciati attraverso un trailer di 46 secondi pubblicato il 19 luglio 2013.

Il 2 agosto 2013, un secondo teaser trailer è stato pubblicato, contenente ulteriori informazioni sugli elementi single-player del gioco. Il secondo trailer ha confermato che la rete railgun Stonehenge da Ace Combat 04 : Shattered Skies, insieme con la "Estovakian Aerial Fleet" (composto da numerose fortezze aeree) da Ace Combat 6 : Fires of Liberation, faranno la loro apparizione in Infinity. Inoltre, il nome di Sky Eye sarebbe stato utilizzato per un altro AWACS, un altro riferimento ad Ace Combat 4. Il gioco in sé è stato annunciato sul sito web Namco Bandai Games' Europe, dove è stato anche rivelato che il gioco avrebbe utilizzato la tecnica free-to-play (il primo della serie ad usarlo). Olivier Comte, vice presidente di NAMCO BANDAI Games Europe, ha detto, "Il combattimento franchise Ace si è evoluta notevolmente nel corso degli anni, ma mai prima d'ora siamo stati in grado di offrire ai propri giocatori una grafica incredibile e di azione tattica gratuitamente. Il team di Project Aces pensa molto all'attenzione dei suoi giocatori, e sta portando il meglio che la serie ha da offrire con ACE COMBAT INFINITY, con un sacco di nuove sorprese".

Il 4 febbraio è stata pubblicata la versione beta del gioco. Offre due missioni della campagna single player, e una modalità multiplayer competitiva work-in-progress. I giocatori possono inviare commenti e suggerimenti al team di sviluppo durante la fase di beta, che verranno considerati durante la produzione della versione finale.[2]

Il periodo di beta testing è finito l'11 febbraio 2014 e la versione pre-release del gioco non è più disponibile.

Il gioco è uscito il 20 maggio 2014 in Giappone[3] e il 28 maggio in Europa e Australasia.[4]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel primo teaser si sente la voce di una bambina che canta il tema di Mappy, un gioco arcade del 1983 sviluppato da Namco; inoltre Mappy stesso appare come una silhouette su un paio di cuffie senza fili. Le ragioni sono poco chiare con l'eccezione che il 2013 era il 30º anniversario di Mappy.
  • 19 settembre, è il giorno del disastro di Ulisse, che ha un significato simbolico per la serie. Le Operazioni Umbrella e autumn Thunder entrambi hanno avuto luogo il 19 settembre, così come il compleanno di uno degli operatori dell'AWACS "SkyEye" in Ace Combat: Distant Thunder.
  • Il simbolo Infinity dai trailer ha una somiglianza all'insegna Mobius, aggiungendo al resto della prova che questo gioco è stato fortemente ispirato da Ace Combat 04.
  • Ace Combat Infinity sembra utilizzare simili, se non esatte, animazioni delle squadriglie da Ace Combat Zero: The Belkan War, come si è visto nel trailer. Ad esempio, alla fine del disastro Ulisse, un squadrone aereo è visto in formazioni separare, molto simili, se non esatte, alla formazione della squadra Silber separata dopo aver fatto il loro ingresso.
  • Per una frazione di secondo, più vicino alla fine del trailer, si vede il collo di una donna con una sorta di diagramma digitale su di esso, simile al sistema ENSI utilizzato da Rena Hirose in Ace Combat 3: Electrosphere.
  • Molte delle colonne sonore del gioco derivano da precedenti titoli della serie, come Ace Combat Assault Horizon e The Belkan War.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The endless blue awaits in Ace Combat Infinity
  2. ^ Decolla l'open beta di Ace Combat Infinity
  3. ^ Ace Combat: Infinity dated for PS3 in Japan – new trailer released
  4. ^ Prenota un volo con ACE COMBAT™ INFINITY e decolla dal 28 maggio

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi