Ace Combat: The Belkan War

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ace Combat Zero: The Belkan War
Sviluppo Namco
Pubblicazione Namco
Data di pubblicazione Giappone 23 marzo, 2006
North America 25 aprile, 2006
Unione Europea 15 settembre, 2006
Australia 14 settembre, 2006
Genere Simulatore di volo
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma PlayStation 2
Supporto DVD-ROM

Ace Combat: The Belkan War è il titolo di un videogame le cui vicende avvengono 15 anni prima di quelle narrate in Ace Combat 5: Squadron Leader. Il gioco ruota intorno al vortice di tensioni tra le forze del Principato di Belka e quelle combinate di Ustio, Osea, Yuktubania e del Regno di Sapin.

Molte caratteristiche di Ace Combat 5: Squadron Leader sono riprese in Ace Combat: The Belkan War, ma a differenza del precedente (di cui in realtà costituisce un prequel) il giocatore si trova al comando di uno squadrone di due soli membri, animati non da spirito nazionalistico ma dalla ricerca dell'onore e della gloria, in quanto Mercenari. Inoltre è stata introdotta la classificazione in gradi in base al proprio comportamento in battaglia: Mercenario (asso che vive unicamente per il potere e i soldi), Soldato (asso che capace di adattarsi a diverse situazioni belliche ed è capace di decidere le sorti di una guerra) o Cavaliere. Mercenario sarà colui che abbatterà indistintamente tutto ciò che risulta alla sua portata, inclusi gli obiettivi secondari della missione; Cavaliere sarà colui che invece si atterrà più fedelmente al piano di volo, abbattendo solo gli obiettivi primari. Soldato è la qualifica per chi si manterrà a metà tra le due possibilità.

Uscito in Europa come Ace Combat: The Belkan War, è presente negli U.S.A., in Giappone e nel resto del mondo con il titolo Ace Combat Zero: The Belkan War.

La Repubblica di Ustio[modifica | modifica sorgente]

La Repubblica di Ustio nasce quando il Principato di Belka, colto da una crisi economica avvenuta negli anni '80, permette a due suoi territori esterni di separarsi dando vita alla Repubblica di Ustio e al Regno di Sapin. Nonostante la separazione dalle sue province la crisi di Belka non finì e la nazione fu costretta a cedere altri territori ai due giovani stati. Contemporaneamente, la Federazione di Osea, superpotenza a livello globale, prosperava, probabilmente approfittando della drammatica situazione di Belka. Durante la crisi un partito di estrema destra, convinto di ridare forza e stabilità alla nazione, prese il potere. Così, il 23 marzo 1995, Belka, in seguito alla scoperta di nuove risorse naturali nelle regioni separate, iniziò una guerra per riconquistare con la forza quelle aree e contemporaneamente invase la Federazione di Osea. Dopo che Ustio fu occupata, eccezion fatta per le zone montuose, il Governo Militare di Ustio decise di riprendere i propri territori, in collaborazione con i Paesi coinvolti nel conflitto e con unità militari mercenarie. È in questa riscossa degli Alleati (Sapin, Osea e Ustio) che il gioco è ambientato. Finalmente il 13 maggio 1995 Ustio e i paesi occupati da Belka furono liberati portando così la guerra sul suolo di Belka.

Trama Generale[modifica | modifica sorgente]

La storia di Ace Combat: The Belkan War è incentrata sul Principato di Belka. Durante gli anni '80, il Principato, una volta molto florido, entrò in crisi e, per cercare di rilanciare il Paese, fu varata una modifica dello statuto federale, che modificò i confini della nazione dando vita a due nuovi stati, la Repubblica di Ustio e il Regno di Sapin. Questa politica non diede gli effetti sperati e una fazione estremista, approfittando del caos in cui versava il Paese, prese il potere. Nel marzo del 1995 nella Repubblica di Ustio, vennero però scoperti importanti giacimenti minerari nel sottosuolo. Il Principato, volendo impossessarsi delle risorse, decise di invadere la piccola repubblica e contemporaneamente dichiara guerra al Regno di Sapin e alla Federazione di Osea, una potente e prospera nazione confinante. L'aviazione belkana, famosa per la sua eccezionale potenza, colse di sorpresa le forze di Ustio e Sapin, costringendole alla ritirata. Il governo ustiano, ormai allo sbando e con forze militari incapaci di resistere ad una così imponente invasione, decise di convertire la 6ª Divisione Aerea in una divisione di mercenari stranieri (vedi le note relative a Ustio - qui sopra - ) (il giocatore vi trova posto, impersonando un pilota già conosciuto nell'ambiente) prima, e poi alle nazioni di Osea, Yuktobania, e Sapin. Grazie al supporto congiunto di queste nazioni, chiamate più semplicemente Alleati, Ustio viene liberata. La campagna prosegue con l'invasione di Belka, della quale vengono sempre più conquistati territori, fino a che, il 6 giugno 1995, come atto disperato, Belka fa esplodere 7 testate nucleari sul proprio territorio per fermare l'avanzata del nemico. Coscienti di questo atto disperato, gli Alleati decidono di deporre le armi e, il 20 giugno 1995, viene firmato l'armistizio. Durante i sei mesi successivi, dentro i confini belkani avviene un colpo di stato, che potrebbe permette all'associazione anarchica terroristica Mondo Senza Confini di prendere il potere. Gli alleati si trovano quindi costretti a scendere nuovamente in campo nei territori di Belka, fino al totale annientamento dei terroristi. Il gioco permette al giocatore di riflettere in quanto tocca molte tematiche di base in ogni conflitto su larga scala: per che cosa si combatte, è giusto combattere, cosa convince il nemico a combattere anche quando ha praticamente perso...

Campagna[modifica | modifica sorgente]

La Campagna è il cuore del gioco: essa è articolata in 18 missioni. Durante ogni missione il giocatore dovrà completare un determinato obbiettivo, che solitamente sarà la distruzione di tutti i bersagli principali (TGT)[1]; solamente nella missioni 7 e 13 non sarà richiesta la distruzione di alcuni bersagli in particolare, ma il raggiungimento di un certo numero di punti. Infatti ogni bersaglio eliminato o neutralizzato in qualunque momento della Campagna contribuirà con un numero variabile di punti. Questi punti potranno poi essere usati per comprare nuovi aerei o armi speciali per aerei già acquistati.

Elenco delle missioni[modifica | modifica sorgente]

Di seguito c'è l'elenco delle 18 missioni che compongono la Campagna:[2]

Missione e nome dell'Operazione Area Data e ora Descrizione Bersagli[1][3]
Cieli glaciali
Operazione Crossbow
Valais Air Base 2/04/1995
13:00
È la missione iniziale (solamente aria-aria). L'aeroporto di Valais è l'ultimo baluardo della Repubblica di Ustio e deve essere protetto a tutti i costi.
Per questo vengono assoldati dei mercenari, che dovranno abbattere tutti i bombardieri B-52 Stratofortress e, opzionalmente, la scorta. Due di questi mercenari sono Larry Foulke (nome in codice Solo Wing o Pixy) e un mercenario di cui lo stesso Foulke ha già sentito parlare, il cui nome in codice è Cipher. Insieme formano la squadriglia Galm, 6ª Squadriglia Caccia Tattici della 6ª Divisione Aerea di Ustio.
Totale: 11
6 TGT + 5 Aria.
La presa
Operazione Roselein
Arlon 15/04/1995
10:20
In questa missione (aria-aria e aria-terra) la squadra Galm deve liberare l'autostrada principale dalle forze terrestri belka che sono supportate da quasi una decina di velivoli. Totale: 58
18 TGT + 7 Aria + 13 Terra + 20 Gialli.
La Tavola Rotonda
Operazione Chocker One
B7R 20/04/1995
11:20
Questa missione (solamente aria-aria) è la prima che si svolge nell'area denominata B7R (le altre saranno Caos e Demon della Tavola Rotonda). Inizialmente bisognerà inoltrarsi nello spazio aereo dell'area e/o eliminare tutti i velivoli presenti. Una volta penetrati verso l'interno, arriveranno in soccorso agli aerei belka una squadriglia "particolare" (sempre belka), poiché al momento della sua entrata in campo avrà una presentazione. A seconda dell'attitudine (Mercenario, Soldato o Cavaliere) la squadriglia sarà o la Rot (52ª Squadriglia Caccia Tattici, 2ª Divisione Aerea), o la Grun (8ª Squadriglia Caccia Tattici, 10ª Divisione Aerea), o la Indigo (51ª Squadriglia Caccia Tattici, 7ª Divisione Aerea). Eliminata la squadriglia di supporto la missione terminerà. Totale: 8

8 Aria.[4]

Juggernaut
Operazione Offensive Campaign No. 4101
Futuro Canal 24/04/1995
ora variabile
In questa missione il giocatore dovrà scegliere a quale delle tre sotto-missioni vorrà partecipare. Esse sono tutte finalizzate a permettere l'attraversamento del Canale Futuro da parte della 6ª Flotta di Osea. La prima, l'Operazione Gelnikos, sarà finalizzata a distruggere le postazioni di disturbo RADAR e le difese all'imboccatura del Canale. La seconda, l'Operazione Round Hammer, avrà come obiettivo la distruzione del porto e della flotta all'altra estremità del Canale. Nella terza e ultima, l'Operazione Costner, il giocatore dovrà proteggere la 6ª Flotta di Osea durante l'attraversamento dalle incursioni dei cacciabombardieri (la missione può terminare anche abbattendo tutti i velivoli). Variabili a seconda dell'operazione scelta.
Un barlume di speranza
Operazione Varsity
Solis ortus 12/05/1995
5:50
In questa missione (aria-terra e aria-aria) la nostra squadriglia dovrà supportare dei paracadutisti e proteggere i C-130 dal fuoco delle batterie contraeree, dei SAM e degli aerei belkani in zona (che tuttavia appariranno solo dopo aver distrutto gli obiettivi principali). Totale: 31
12 TGT + 12 Terra + 7 Gialli.
Diapason
Operazione Constantine
Directus 13/05/1995
16:30
In questa missione (aria-terra e aria-aria) la squadra Galm dovrà aiutare gli Alleati a liberare la capitale di Ustio, Directus, distruggendo le mitragliatrici antiaeree e le postazioni SAM. Dopo aver liberato la capitale interverrà, indipendentemente dall'attitudine del giocatore, la squadriglia belka Gelb (23ª Squadriglia Caccia Tattici, 5ª Divisione Aerea). Eliminata anche questa squadriglia la missione sarà completata. Totale: 47
18 TGT + 6 Aria + 4 Terra + 19 Gialli.
Il Bastione
Operazione Hell Bound
Mt. Ivrea 17/05/1995
16:20
Cipher e Pixy si uniscono a una forza aerea che deve distruggere le difese di un sistema di forti localizzata sul Monte Ivrea. Questa missione (aria-aria e aria-terra) è a punteggio, 16'000 punti per la precisione. Raggiunta tale soglia, la missione terminerà. Pixy a fine missione scorgerà uno strano bagliore, la cui spiegazione arriverà nella missione seguente. Totale: 122
88 Aria + 17 Terra + 17 Gialli
Merlone
Operazione Dynamo
Schayne Plains 19/05/1995
Ora variabile
Anche in questa missione il giocatore avrà tre missioni opzionali tra cui scegliere. Sono tutte comunque finalizzate a stabilire la superiorità aerea nella zona e permettere il passaggio degli aerotrasporti Alleati. Dopo l'arrivo degli aerotrasporti, un enorme raggio laser distruggerà gli stessi e una squadriglia Alleata. Al giocatore sarà dunque ordinato di ritirarsi verso sud. Durante il viaggio di ritorno dovrà però evitare, usando il radar, di finire nel raggio d'azione del laser (che è in grado di abbattere un velivolo molto resistente in 2 secondi). Variabili a seconda dell'operazione scelta.
Spada della distruzione
Operazione Judgement
Tauberg 23/05/1995
14:00
Gli Alleati organizzano dunque una task force aerea per eliminare la fonte di questo temibile raggio laser: il cannone Excalibur. La task force è composta, oltre che dalla squadra Galm, da un velivolo di rifornimento e dalla squadra Crow, il cui numero tre è un pilota di nome PJ (che sta per Patrick James). All'inizio si dovranno eliminare quattro strutture di disturbo che impediscono il corretto funzionamento dei missili. Successivamente si dovranno eliminare i generatori di energia, sempre quattro, che alimentano il cannone. Bisogna prestare però attenzione alle difese antiaeree laser, la cui distruzione, anche se opzionale, è consigliata. Dopo aver fatto ciò si passerà a distruggere la "bocca" del cannone, che continuerà a sparare su di noi finché non sarà distrutta. Raggiunto questo obbiettivo, si dovrà completare l'opera distruggendo la base del cannone, che crollerà in modo spettacolare. Totale: 32
9 TGT + 1 Aria + 10 Terra + 12 Gialli.
Caos
Operazione Battle-Axe
B7R 28/05/1995
12:00
Questa missione (solamente aria-aria) è ambientata anch'essa nell'area B7R. Pixy e Cipher arrivano a battaglia già iniziata come rinforzo agli aerei degli Alleati, che stanno soccombendo di fronte alla potenza dell'Aeronautica del Principato di Belka. Eliminati gli aerei in zona, arriverà una squadriglia "speciale", sempre a seconda dell'attitudine del giocatore: vi sarà la squadriglia Schwarze (6ª Squadriglia Caccia Tattici, 13ª Divisione Aerea) se il giocatore sarà un "Mercenario", la squadriglia Schnee (4ª Squadriglia Caccia Tattici, 22ª Divisione Aerea) se il giocatore sarà un "Soldato, la squadriglia Silber (126ª Squadriglia Caccia Tattici, 51ª Divisione Aerea) se il giocatore sarà un "Cavaliere". Bisognerà eliminare questa ulteriore minaccia per concludere la missione. Totale: 20
20 aria
Inferno
Operazione Cannibal
Hoffnung 01/06/1995
23:10
Il giocatore deve supportare i bombardieri che voleranno sulla città di Hoffnung, cuore industriale di Belka. Dopo aver distrutto i bersagli terrestri, si verrà attaccati da delle squadriglie di MiG-31 e di F-35 e si dovranno eliminare anche dei bombardieri stealth B-2. Pixy e PJ discuteranno animatamente, avendo una visione diversa della guerra. Alla fine si sentirà la voce di Pixy che, a posteriori, affermerà di aver provato un'infinita tristezza e che questo lo porterà a fare una scelta inaudita. Totale: 41
14 TGT + 6 Terra + 21 Gialli.
Apocalisse
Operazione Ravage
Waldreich 06/06/1995
14:50
Le squadre Galm e Crow stanno facendo un normale volo di pattuglia quando vengono avvisati di essere le uniche unità che possono fermare una formazione di bombardieri nucleari, decollati per un attacco disperato. Si inseriscono nella formazione nemica alcune unità che, cercando di abbattere i bombardieri, provocano solo disturbo. Dopo aver eliminato i bombardieri, si vedrà un flash accecante ed i sistemi degli aerei verranno mandati in tilt (probabilmente a causa delle radiazioni degli ordigni). Pixy viene convinto da un pilota il cui nome in codice è Wizard, suo vecchio amico, a disertare per unirsi all'organizzazione "Mondo Senza Confini" e attacca lo stesso Cipher. Alcuni aerei entrano dunque nello spazio aereo e dovranno essere eliminati per terminare questa missione. -
Inganno
Operazione Stone Age
Mt. Schirm 13/06/1995
16:00
PJ ha sostituito Pixy come numero due della squadra Galm. In questa missione, a punteggio, si dovranno eliminare le unità e i velivoli circostanti ad un aeroporto che possiede un hangar enorme, molto sospetto. Totale: 120
31 Aria + 63 Terra + 7 Navale + 19 Gialli
Overture Finale
Operazione Broom
Anfang 20/06/1995
Ora variabile
Il briefing pre-missione annuncia che questa missione è l'ultima offensiva per eliminare i resti dell'esercito belka. Questa operazione avrà luogo in contemporanea alle trattazioni per la resa del Principato, che avverranno a Lumen, una città al confine tra Belka e Osea. Durante la partita si sente uno speaker radiofonico che questo è l'ultimo giorno di guerra. La missione è giocabile in tre diverse sotto-missioni. La squadra Galm trova però un'insolita resistenza e alla fine PJ mormora che la guerra non è finita, e che quelle non erano le ultime forze rimaste. E, purtroppo, nelle missioni successive, vedremo che avrà ragione Variabili a seconda dell'operazione scelta.
Artigli della rovina
Operazione Valkyrie
- 25/12/1995
15:10
L'aeroporto di Valais è attaccato improvvisamente da un gigantesco bombardiere, l'XB-0. Cipher e PJ, gli unici piloti in grado di decollare, vengono subito inviati ad intercettarlo. A difesa dell'XB-0 vi è la squadriglia Expada, formata da due caccia, un Saab 35 Draken e un Dassault Rafale: la squadriglia ha disertato l'Aeronautica Militare del Regno di Sapin (11ª Squadriglia Caccia Tattici, 9ª Divisione Aerea) per unirsi a "Mondo Senza Confini". Gli obiettivi sono semplici: abbattere la squadriglia nemica e l'XB-0. Dopo aver abbattuto l'XB-0 PJ riceverà un messaggio in codice e, dopo averlo decifrato, mormorerà alla radio le parole contenute nel messaggio: "Ehi amico sei ancora vivo?". Prima che però possa dire chi ha inviato il messaggio verrà inquadrato l'XB-0 che, in fiamme precipita sui monti e all'impatto questo provocherà un'esplosione assordante. Totale: 3
3 TGT
Demon della Tavola Rotonda
Operazione Thunderbolt
B7R 31/12/1995
11:00
La squadra Galm deve congiungersi con la forza d'attacco per eliminare la minaccia del V-2, un enorme missile balistico con testata nucleare, che "Mondo Senza Confini" vuole usare per ricominciare da zero e creare un mondo libero e senza guerre. Per fare ciò però, la nostra squadriglia deve passare per l'ennesima volta nell'area B7R. Nell'attraversarla viene però intercettata o dalla squadriglia Sorcerer (32ª Squadriglia Caccia Tattici, 8ª Divisione Aerea della Federazione di Osea) se l'attitudine sarà "Mercenario" o dalla squadriglia Gault (5ª Squadriglia Caccia Tattici, 18ª Divisione Aerea del Principato di Belka) se l'attitudine sarà "Soldato" o dalla squadriglia Wizard (32ª Squadriglia Caccia Tattici, 8ª Divisione Aerea della federazione di Osea) se l'attitudine sarà "Cavaliere".[5] Per completare la missione sarà dunque necessario eliminare una di queste tre forze nemiche. Totale: 1
TGT:1
La Valle dei Re
Operazione Point Blank
Avalon Dam 31/12/1995 Dopo aver effettuato l'unico rifornimento in volo previsto dal gioco, ci si unirà agli altri velivoli degli Alleati. Volando tra le montagne per evitare i radar nemici, la forza d'attacco, di cui fanno parte Cipher e PJ, tenta di avvicinarsi alla diga di Avalon, sede dei dispositivi per il controllo del lancio del missile (durante il volo nel canyon se si prende quota prima di essere arrivati è probabile il fatto che si venga abbattuti a causa dei sistemi di difesa della diga). Molti aerei degli Alleati vengono abbattuti senza che il giocatore possa evitarlo. Una volta arrivati in vista della diga si potrà riprendere quota, per abbattere gli aerei che stazionano nei pressi della diga (anche se non è necessario ai fini della riuscita della missione). Una volta distrutti i terminali, sia l'operatore radio dell'AWACS sia PJ esulteranno di gioia. PJ però all'improvviso si accorge di un raggio laser in arrivo su di lui, ma non riesce a evitarlo. In lontananza, su un aereo del tutto innovativo, l'ADFX-01 Morgan, riappare il vecchio compagno di squadra di Cipher: Pixy. -
Zero
-
Avalon Dam 31/12/1995
15:00
Questo è lo scontro finale. L'AWACS incomincia a scansionare il velivolo di Pixy. All'inizio Pixy ci prende di mira con un raggio laser. Dopo averlo colpito numerose volte egli decide di bersagliarci con un potente missile che crea una grande esplosione che danneggia ogni cosa (se si sblocca l'aereo di Pixy, sarà possibile usare il missile anche per i bersagli di terra). Colpendolo altre volte, Pixy decide di lanciare il V2 che controlla dal suo aereo. L'AWACS intanto ci informa che sul Morgan sono stati messi in funzionamento dei dispositivi che deviano i missili. Le uniche aree non protette sono le prese d'aria e quindi il giocatore deve attaccare Pixy frontalmente. Abbattuto Pixy, il V2 esplode senza uccidere nessuno. Si conclude così l'intera campagna. Totale:1
1 TGT

Inoltre, se si abbattono tutte le squadriglie del gioco (non basterà completare il gioco una sola volta) si sbloccherà una missione speciale dove, nell'area B7R, dovrete abbattere alcune delle squadriglie che avete affrontato

Principali squadriglie nemiche[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco ci si troverà alcune volte a dover combattere contro delle squadriglie che, differentemente dagli altri piloti "speciali" (cioè dotati di un nome di battaglia), dovranno necessariamente essere distrutte. Queste squadriglie sono in totale 11. Il giocatore incontrerà due di queste a prescindere dall'attitudine da lui dimostrata. Esse sono, in ordine cronologico:

Nome Squadriglia[6] Missione Velivoli Descrizione Note
Gelb
23ª Squadriglia Caccia Tattici
5ª Divisione Aerea
Diapason 2 Su-37 La squadriglia, i cui membri sono chiamati "the Coupled Cormorants", è comandata da Rainer "Cormorant" Altman. Il disegno mimetico presenta i colori marroni e una scala di verdi. Sono specializzati nell'uso di missili QAAM, che sono capaci di lanciare contro bersagli "a ore sei". Perteanto il giocatore deve fare attenzione quando è in coda a uno di questi piloti.
Espada
11ª Squadriglia Caccia Tattici
9ª Divisione Aerea del Regno di Sapin
Artigli della rovina 1 Saab 35 Draken
1 Dassault Rafale
Questa squadriglia è formata da due piloti disertori dell'Aeronautica Militare del regno di Sapin. I due, un uomo e una donna, come detto nel gioco, probabilmente erano più che colleghi. Mentre il Rafale viene abbattuto regolarmante con due missili, il Saab, cioè l'aereo del comandante della squadriglia, può essere neutralizzato mettendolo semplicemente fuori combattimento, senza abbatterlo. Nella lista dei piloti abbattuti, però, il pilota figurerà comunque come "Caduto in battaglia", forse a causa dei danni subiti dal suo aereo

Delle altre nove squadriglie, solo tre per volta potranno essere incontrate durante la Campagna, a seconda dell'attitudine del giocatore dimostrata fino alla missione precedente. Esse sono:

Nome Squadriglia[6] Missione Attitudine Velivoli Descrizione
Rot
52ª Squadriglia Caccia Tattici
2ª Divisione Aerea
La Tavola Rotonda Mercenario 4 Eurofighter Typhoon Guidata dal comandante Detlef "Red Swallow" Fleisher, la squadriglia è la più famosa di tutta l'Aeronautica Militare belka. Hanno una livrea rossa, blu, grigia e bianca. Sono espertissimi nell'uso dei missili XMAA.
Grun
8ª Squadriglia Caccia Tattici
10ª Divisione Aerea
La Tavola Rotonda Soldato 4 F/A-18C Questa unità, comandata da Bernhard "Night Owl" Schmidt, è nota per la sua particolarità ad adattarsi a tutte le situazioni. I loro F/A-18 hanno una colorazione verde.
Indigo
51ª Squadriglia Caccia Tattici
7ª Divisione Aerea
La Tavola Rotonda Cavaliere 4 JAS 39 Gripen Formata da piloti attivi soprattutto sul fronte orientale, la Indigo è guidata da Dimitri "Indigo Heron" Heinreich ed è famosa per il suo stile di combattimento piuttosto elegante.
Schwarze
6ª Squadriglia Caccia Tattici
13ª Divisione Aerea Operazioni Notturne
Caos Mercenario 8 MiG-31 Formata da otto Mig-31 Foxhound dalla livrea rossa e nera, questa squadriglia è specializzata in missioni di pattugliamento notturno. Sono l'unica unità dell'Aeronautica Militare belka a cui è concesso l'attacco libero incondizionato. Noti con il soprannome di "The Vultures", sono guidati da Dominic Zubov e possono abbattere il loro stessi commilitoni qualora si diano alla fuga.
Schnee
4ª Squadriglia Caccia Tattici
22ª Divisione Aerea
Caos Soldato 4 F-14 Tomcat
1 EA-6B Prowler
Questa squadriglia è tra le più ostiche da eliminare, poiché, accanto ai quattro Tomcat, vi è pure un EA-6B Prowler, che, svolgendo il compito di jammer, disturba il RADAR del giocatore. Inoltre i Tomcat sono molto manovrabili a bassa velocità, grazie alle ali a geometria variabile. Il comandante è Erich "Phoenix" Hillenberand, soprannominato "eterno secondo tenente", a causa del suo disinteressamento a eventuali promozioni.
Silber
126ª Squadriglia Caccia Tattici
51ª Divisione Aerea
Caos Cavaliere 1 F-4E
4 F-16C
Comandata da Dietrich "Boss" Kellerman, la squadriglia è stata creata in piena guerra. Kellerman, istruttore dell'Accademia dell'Aeronautica militare di Belka, decise di tornare a combattere per risollevare il morale degli uomini, che era pericolosamente basso. Insieme a sé si portò dietro quattro suoi allievi scelti, noti come "The Kellerman Class". Ora vola su un F-4 Phantom II ed i suoi gregari pilotano quattro F-16.
Sorcerer
32ª Squadriglia Caccia Tattici
8ª Divisione Aerea della Federazione di Osea
Demon della Tavola Rotonda Mercenario 8 F-15S/MTD -
Gault
5ª Squadriglia Caccia Tattici
18ª Divisione Aerea
Demon della Tavola Rotonda Soldato 8 Su-47 -
Wizards
32ª Squadriglia Caccia Tattici
8ª Divisione Aerea della Federazione di Osea
Demon della Tavola Rotonda Cavaliere 8 YF-23A -

Aerei ed armamenti[modifica | modifica sorgente]

In qualità di simulatore di volo, Ace Combat: The Belkan War possiede una vasta gamma di aerei che potranno essere pilotati dal giocatore. All'inizio il giocatore potrà usufruire di pochissimi velivoli (appena 3) ma potrà aumentare il suo parco abbattendo nemici speciali e acquistando nuovi aerei nel menù "Hangar", dove potrà anche venderli se avrà bisogno di crediti aggiuntivi. Per ogni aereo sono disponibili tre diverse armi speciali che aumenteranno la potenza offensiva dell'aereo. Acquistando un aereo sarà messa a disposizione subito un'arma speciale, mentre le altre due dovranno essere acquistate separatamente.

Aerei[modifica | modifica sorgente]

Come già detto, il parco mezzi del gioco è molto ampio (36 aerei pilotabili). Ogni aereo avrà un costo differente in base alle prestazioni che esso può dare. Più sono alte, più il prezzo del velivolo salirà.

Aerei pilotabili[modifica | modifica sorgente]

I 36 aerei con cui si potrà prendere parte alle missioni sono tutti aerei esistenti, eccetto tre, che sono invenzione dei creatori del gioco:

Aerei non pilotabili[modifica | modifica sorgente]

Molti aerei presenti nel gioco potranno essere abbattuti, ma non potranno essere pilotati dal giocatore.
Aerei da combattimento:

Aerei Cargo:

Bombardieri:

AWACS:

Aerocisterne:

Altri:

Medaglie[modifica | modifica sorgente]

Completando le missioni, abbattendo un certo numero di nemici o completando la Campagna con una determinata Attitudine, al giocatore saranno assegnate varie medaglie, per i meriti conseguiti. Alcune di esse sono:

  • Medaglia di bronzo: sarà conferita per aver abbattuto 250 aerei nemici;
  • Medaglia di argento: sarà conferita per aver abbattuto 500 aerei nemici;
  • Medaglia d'oro: sarà conferita per aver abbattuto 1000 aerei nemici;

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • La forma geografica di Belka e le squadriglie in nome tedesco così come i nomi tipici della Germania, fanno un chiaro riferimento alla seconda guerra mondiale, Belka come Germania e Osea come America (infatti l'unione di Osea, Yuktobania, e Sapin viene chiamata "Alleati") mentre Ustio come forma geografica identifica la Svizzera. L'aeroporto di Valais invece è un chiaro riferimento al Canton Vallese.
  • Quasi tutte le formazioni speciali belkane corrispondono ai colori in tedesco: grun: verde, gelb: giallo, silber: argento, schwarze: nero, rot: rosso. Inoltre moltissimi dei nomi di battaglia dei piloti sono in lingua tedesca.
  • L'arma finale dei terroristi (V2) fa ovviamente riferimento all'omonimo razzo tedesco della seconda guerra mondiale. Esso inoltre viene chiamato con l'appellativo di "Re Dormiente" nelle missioni 15 e 16.
  • Nella descrizione dell'aereo "Wivern" viene menzionata la tecnologia eruseiana. Gli erusei appaiono come nemici in Ace Combat 04: Distant Thunder.
  • Se si guarda la mappa che è presentata all'inizio di ogni briefing, non è difficile riconoscere che vi sono disegnate anche la Groenlandia e l'Islanda.
  • Nell'intervista a il comandante della squadra "Grun" si menziona che vive a San Salavacion, una città neutrale che poi però 10 anni dopo, sempre in Ace combat 04: Distant Thunder divenne luogo di combattimento di una missione.
  • Durante l'intervista a Pixy si menziona che lui sta combattendo per un piccolo paese orientale: come è scritto all'inizio del filmato si tratta della repubblica di Delarus, paese membro dell'ISAF situato a est di Erusea e siamo nel 2005, quindi nel periodo della controffensiva alleata narrata in Ace Combat: Distant Thunder.
  • Nel gioco ci sono molti riferimenti al mito di Re Artù e ai Cavalieri della Tavola Rotonda in quanto l'area B7R è soprannominata "La Tavola Rotonda", mentre una delle superarmi dei Belka, una struttura a forma di torre che spara superlaser, si chiama Excalibur, come la mitica spada di Artù, mentre la valle che precede la diga dove c'è il missile V2 si chiama Avalon, che è indicato come il luogo di sepoltura di Artù nei racconti.
  • Nella missione Caos, un pilota Alleato chiama Cipher Demon Lord (nome che per altro sarà praticamente il suo appellattivo fisso dopo questa missione). Se si unisce il numero della sua squadriglia (6) e della sua divisionne (66) si ottiene il numero 666, notoriamente conosciuto come il numero di Satana.
  • Solo al termine dell'ultima missione, per pochi secondi, è possibile intravedere l'AWACS.
  • Nella fase 1 della modalità multiplayer, dopo aver colpito la bandiera, si ottengono 765 punti, un riferimento alla "765 production" di The Idolmaster.
  • Lo stato di Sapin è un chiaro riferimento alla Spagna. Lo si può capire dal fatto che il nome è un anagramma di Spain (che significherebbe Spagna) e anche dall'emblema ( e dal nome) della squadriglia Espada che si incontrerà nella missione 15. Nell'emblema infatti è presente un toro, animale simbolo della Spagna,trafitto da una spada (riferimento alla corrida) con uno sfondo che richiama fortemente alla bandiera spagnola.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Con TGT (abbreviazione di "Target") si intendono quei bersagli (sia aerei sia terrestri) che devono necessariamente essere eliminati per poter completare la missione (nel gioco saranno segnalati sul RADAR con il colore rosso). Con Aria, Terra e Navale si intendono quei bersagli che non sono necessariamente da eliminare, essendo bersagli di secondaria importanza (sul RADAR saranno indicati con il colore verde). L'eliminazione dei bersagli TGT, Aria e Terra non influenza minimamente l'attitudine. I bersagli gialli (del medesimo colore sul RADAR) sono quei bersagli che, pur non dovendo eliminarli obbligatoriamente, il giocatore dovrà o meno eliminare poiché questi ultimi influenzano l'attitudine, che a sua volta determina quali squadriglie nemiche particolari incontreremo nel gioco.
  2. ^ Il simbolo " - " indica che l'informazione non indicata nel briefing pre-missione
  3. ^ Il numero dei bersagli riportato non è assoluto, in quanto si riferisce alle informazioni del briefing pre-missione. In quasi ogni missione il numero sarà sicuramente maggiore, anche se la variazione non sarà mai grandissima.
  4. ^ Non vi sono inizialmente bersagli TGT, in quanto essi compariranno dopo che ci si sarà spinti all'interno dell'area B7R
  5. ^ Prima della diserzione, i capisquadriglia Wizard e Sorcerer erano nella medesima unità
  6. ^ a b Se non è indicata la nazione di appartenenza, la squadriglia è da riferirsi all'Aeronautica belka

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]