Accessorio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una borsetta Burberry.

L'accessorio è un oggetto decorativo che integra l'abbigliamento.

Sono considerati accessori gioielli, guanti, borse, cappelli, cinture, sciarpe, orologi, occhiali da sole, spille, calze, cravatte, scaldamuscoli, leggings e bretelle. Benché quasi tutti gli accessori abbiano una funzione propria (riscaldare, coprire, mantenere ecc.), lo scopo complessivo degli accessori è aggiungere colore e stile all'abbigliamento, e creare un determinato look.

A partire dagli anni 2000 sono stati inclusi nella categoria di accessori moda anche alcuni oggetti che normalmente non vengono considerati come parte dell'abbigliamento come i telefonini o i lettori MP3. In alcune correnti di moda hollywoodiane il concetto di accessorio è stato esteso anche ad alcuni tipi di cani di piccole dimensioni.[1][2]

La maggior parte degli accessori sono prodotti dalle stesse case produttrici di abbigliamento, ad esclusione dei gioielli, orologi, occhiali ed, in parte, borse. Tuttavia, soprattutto negli ultimi anni sono aumentati i marchi che concentrano la propria produzione sugli accessori, o addirittura su singole tipologie di accessori.

Alcuni accessori vengono utilizzati anche per indicare la propria appartenenza ad una determinata corrente culturale o religiosa. In questo senso vengono indicati come accessori anche crocifissi, stelle di David o turbanti. Gli accessori che evidenziano particolarmente la griffe della casa produttrice, invece sono spesso recepiti come status symbol.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'ultimo fashion-orrore? I cani miniaturizzati!
  2. ^ Mariah Carey e il suo ‘cane-accessorio coordinato’

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda