Accademia europea di polizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'accademia europea di polizia (CEPOL) nata nel 2001 ha sede a Bramshill House ed è diventata un'agenzia dell'Unione europea nel 2005.[1] Essa riunisce alti funzionari di polizia europei con l'obiettivo di incoraggiare la cooperazione transfrontaliera nella lotta contro la criminalità, mantenimento della pubblica sicurezza, della legge e dell'ordine.

Vengono organizzati tra 80-100 corsi, seminari e conferenze l'anno. L'attuazione delle attività, che coprono una vasta gamma di argomenti, avviene negli istituti nazionali d'addestramento di polizia degli Stati membri.

Il segretariato del CEPOL è gestito da un direttore, nominato per un periodo quadriennale.

Il direttore è responsabile nei confronti del consiglio di amministrazione che è costituito da rappresentanti degli Stati membri dell'Unione europea, solitamente direttori degli istituti nazionali d'addestramento di polizia.

Il presidente del consiglio di amministrazione è un rappresentante degli Stati membri che esercita la presidenza del Consiglio dell'Unione europea.

Il consiglio di amministrazione di norma si riunisce quattro volte l'anno e ha istituito quattro commissioni. I comitati sono sostenuti da gruppi di lavoro, gruppi di progetto e sotto-gruppi.

Il segretariato ha circa 25 membri del personale che effettua il quotidiano lavoro, in due unità; l'unità responsabile del programma e le unità di amministrazione.

L'acronimo CEPOL è francese e sta per Collège européen de police - European Police College in inglese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Council Decision 2005/681/JHA

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Unione europea Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Unione europea