Accademia Teatro alla Scala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Accademia Teatro alla Scala è la scuola del Teatro milanese. La sua storia prende il via nel 1813, anno di apertura dell'"Imperial Regia Accademia di Ballo Teatro alla Scala"; tuttavia oggi l'Accademia è una fondazione di diritto privato, costituitasi come tale nel 2001. Presieduta da Pier Andrea Chevallard e diretta da Luisa Vinci, l'Accademia opera attualmente attraverso quattro Dipartimenti (Musica, Danza, Palcoscenico-Laboratori e Management).

In Accademia è possibile formarsi ai mestieri e alle arti dello spettacolo dal vivo, relativi in particolar modo al teatro d'opera e di balletto: cantanti lirici, professori d’orchestra, artisti del coro, maestri collaboratori, ballerini, scenografi, costumisti, sarti, truccatori e parrucchieri, parruccai, lighting designer, tecnici di palcoscenico, fotografi di scena, tecnici audio, videomaker, manager.

L'Accademia dispone inoltre di un'Area Didattica e di un'Area di Cooperazione Culturale; la prima propone laboratori, concorsi e numerosi altri progetti per avvicinare i più piccini alla musica e al teatro e per permettere il costante aggiornamento dei formatori. L'Area Cooperazione, invece, esporta il modello formativo scaligero all'estero, per la formazione degli operatori di settore nelle realtà emergenti.

I Dipartimenti[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Il Dipartimento vanta cinque corsi: il prestigioso biennio di perfezionamento per cantanti lirici, nato negli anni cinquanta per volontà di Arturo Toscanini, durante il quale i solisti, sotto la guida di un autorevole corpus docente, affiancano allo studio un’impegnativa attività concertistica in Italia e all’estero.

Il corso per maestri collaboratori forma pianisti in grado di collaborare, come maestri di sala e di palcoscenico, suggeritori e aiuto regista, alla preparazione e realizzazione di uno spettacolo. Il pianista collaboratore trova un ruolo fondamentale e insostituibile anche nell'accompagnamento alle lezioni di danza classica.

L’offerta didattica del Dipartimento Musica si completa con il corso per professori d’orchestra, rivolto a musicisti diplomati che per due anni hanno occasione di essere diretti dai più importanti direttori del panorama contemporaneo, cui fa eco un corso di perfezionamento su repertorio contemporaneo per ensemble da camera.

Infine un corso per i più piccoli: il coro di voci bianche (6-13 anni), molto spesso inserito nelle produzioni scaligere, cui si accede attraverso la frequentazione del biennio propedeutico.

Danza[modifica | modifica wikitesto]

Il Dipartimento, diretto da Frédéric Olivieri, trova il suo cardine nella storica Scuola di Ballo nata nel 1813. La "Scuola", nome con cui si identificano i corsi per divenire ballerino professionista (11-18 anni), ha ampliato nei secoli la formazione accademica, fornendo oggi un diploma dalla duplice specializzazione in danza classico-accademica (balletto) e moderno-contemporanea. Unica realtà in Italia in grado di garantire un livello di eccellenza riconosciuto in tutto il mondo, oltre ad essere “vivaio” storico per il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, forma ballerini di altissimo livello professionale, in grado di inserirsi nelle più importanti compagnie tanto in Italia quanto all’estero. Al percorso offerto dalla "Scuola", si affiancano un corso biennale per insegnanti di danza e uno annuale di propedeutica alla danza, riservato a bambini dai 6 ai 10 anni.

Durante l'arco dell'anno, il Dipartimento offre seminari di aggiornamento per insegnanti di danza esterni; inoltre, ogni estate si tengono stage estivi per ballerini dagli 11 ai 22 anni e campus per bambini più piccoli, perché possano familiarizzare - divertendosi - con la musica, il ritmo e le regole del teatro musicale.

Palcoscenico-Laboratori[modifica | modifica wikitesto]

I corsi tecnici costituiscono il cuore produttivo dell’Accademia e formano le maestranze che si muovono dietro le quinte di uno spettacolo e ne permettono la realizzazione: scenografi, sarti, attrezzisti, macchinisti, meccanici, falegnami, elettricisti, lighting designer, tecnici audio, parruccai, truccatori e parrucchieri, truccatori effettisti. A questi si aggiunge il corso per fotografi di scena e videomaker, figura professionale che ha l'importante compito di fermare per sempre nella storia llo spettacolo e partecipare, qualora siano previste dalla regia, all'impianto scenico con videoproiezioni.

La sede centrale dell'Accademia è dotata di sartoria e di aule trucco, oltre ad un set fotografico e ad un'aula attrezzata con mixer e amplificatori. Gli allievi scenografi e attrezzisti lavorano per lo più nei Laboratori di scenografia del Teatro alla Scala, siti nelle ex fabbriche "Ansaldo", affiancando le maestranze del Teatro nella costruzione ed elaborazione delle scene e dei costumi degli spettacoli previsti nel cartellone della Scala.

Management[modifica | modifica wikitesto]

Il Dipartimento Management propone due diversi percorsi formativi. Il corso per l’attività musicale autonoma e l’autoimprenditorialità (spesso abbreviato in corso AMA) è indirizzato a coloro che desiderano acquisire conoscenze per muoversi in modo autonomo nel settore musicale, e persegue quindi l'obiettivo di fornire, insieme alle necessarie competenze organizzative, gestionali e legislative, le competenze culturali e artistiche indispensabili per realizzare progetti musicali e, più in generale, per svolgere al meglio la professione di musicista. Inoltre, l'Accademia propone un Master in Performing Arts Management realizzato in collaborazione con MIP - School of Management Politecnico di Milano e Piccolo Teatro di Milano. Il Master consta di 18 mesi di attività, fra lezioni in aula, casi di studio, gruppi di ricerca, attività, visite e un intenso periodo di tirocinio presso le più importanti istituzioni di spettacolo, italiane ed estere.

Alumni[modifica | modifica wikitesto]

Sono innumerevoli gli ex-allievi dell'Accademia che hanno avuto o intrapreso una carriera ricca di successi; per citarne solo alcuni:

(Scuola di Ballo) Carla Fracci, Liliana Cosi, Luciana Savignano, Oriella Dorella, Roberto Fascilla, Paola Cantalupo, Marco Pierin, Roberto Bolle, Sabrina Brazzo, Alessio Carbone, Gabriele Corrado, Mara Galeazzi, Gilda Gelati, Vito Mazzeo, Massimo Murru, Marta Romagna

(Perfezionamento per Cantanti) Serena Farnocchia, Carmen Giannattasio, Anja Kampe, Irina Lungu, Nino Machaidze, Teresa Romano, Pretty Yende, Ketevan Kemoklidze, Anita Rachvelishvili, Nino Surguladze, Sonia Prina, Thiago Arancam, Leonardo Cortellazzi, Giuseppe Filianoti, Simon Bailey, Fabio Capitanucci, Massimo Cavalletti, Christian Senn, Vincenzo Taormina, Carlo Malinverno,Giovanni Battista Parodi, Dejan Vatchkov

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Bolle La Bayadere Royal Ballet.JPG