Accademia Teatro alla Scala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L’Accademia Teatro alla Scala, nata nel 2001 come Fondazione di diritto privato, oggi presieduta da Pier Andrea Chevallard e diretta da Luisa Vinci, forma tutte le figure professionali che ruotano intorno allo spettacolo dal vivo. Ente di respiro internazionale, si articola in quattro dipartimenti - Musica, Danza, Palcoscenico-Laboratori, Management - offrendo corsi di altissimo livello. Gli allievi maturano le proprie competenze lavorando al fianco dei più qualificati esperti del settore e dei migliori professionisti del Teatro alla Scala. Il percorso formativo si conclude ogni anno con il “Progetto Accademia”, opera inserita nel cartellone scaligero, realizzata dagli allievi di tutti i corsi attivi. L’Area Orientamento e Progetti speciali, attraverso il Centro di Orientamento alle Professioni dello Spettacolo, offre attività di consulenza e formazione alla ricerca attiva del lavoro. L’Area sviluppa inoltre innovativi progetti di ricerca sostenuti dalla Comunità Europea, in collaborazione con prestigiose istituzioni in Italia e all’estero.

I dipartimenti[modifica | modifica sorgente]

Musica[modifica | modifica sorgente]

Il Dipartimento vanta corsi prestigiosi come l’Accademia di perfezionamento per cantanti lirici, nata negli anni cinquanta per volontà di Arturo Toscanini, in cui i solisti, sotto la guida di un autorevole corpus docente, allo studio sistematico affiancano un’impegnativa attività concertistica in Italia e all’estero, cui si aggiunge l’opportunità di essere inseriti nelle produzioni scaligere. Il corso per maestri collaboratori forma pianisti in grado di collaborare, come maestri di sala, di palcoscenico, suggeritori ed alle luci, alla preparazione e realizzazione di uno spettacolo. L’offerta didattica si completa con i corsi per professori d’orchestra, per artisti del coro, che preparano professionisti in grado di inserirsi in complessi orchestrali e cori lirico-sinfonici e il Corso di Metodologia Dinamica dell’Insegnamento Strumentale, che si pone l’obiettivo di offrire agli insegnanti di strumento indicazioni metodologiche per il rinnovamento delle pratiche didattiche.

Danza[modifica | modifica sorgente]

Il Dipartimento, diretto da Frédéric Olivieri, si identifica nella storica Scuola di Ballo nata nel 1813. La Scuola scaligera ha ampliato la formazione accademica a più materie, con un diploma dalla duplice specializzazione in tecnica classica e danza moderno-contemporanea. Unica realtà in Italia in grado di garantire un livello di eccellenza riconosciuto in tutto il mondo, oltre ad essere “vivaio” storico per il Corpo di Ballo scaligero, forma ballerini di altissimo livello professionale, in grado di inserirsi nelle più importanti compagnie di ballo in Italia e all’estero. Al percorso offerto dalla Scuola, si affiancano un Corso biennale per insegnanti di danza e uno annuale di Propedeutica alla danza, riservato a bambini dai 6 ai 10 anni, cui si rivolge anche un Corso complementare di Improvvisazione, Drammatizzazione e Coro.

Palcoscenico e Laboratori[modifica | modifica sorgente]

I corsi tecnici costituiscono il cuore produttivo dell’Accademia. Gli allievi lavorano nei Laboratori del Teatro alla Scala, siti nelle ex fabbriche dell’Ansaldo, affiancando le maestranze del Teatro nella costruzione ed elaborazione delle scene e dei costumi degli spettacoli scaligeri. Molteplici le figure professionali: scenografi, costumisti, sarti dello spettacolo, attrezzisti, macchinisti, meccanici, falegnami, elettricisti, lighting designers. A ciò si aggiungono corsi specialistici per Digital Set designer, tecnici del suono e fotografi di scena.

Management[modifica | modifica sorgente]

Il Master in Management dello Spettacolo, attivato con SDA Bocconi e il Piccolo Teatro di Milano, forma manager capaci di promuovere la cultura dell’imprenditorialità nel mondo dello spettacolo. Il corso di formazione per l’attività musicale autonoma e l’autoimprenditorialità, fornisce delle competenze di gestione ed organizzazione accanto a quelle tradizionali di carattere artistico.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]